Pagine

martedì 4 dicembre 2012

george r.r. martin, a dance with dragons

devo esser sincera, dare un'opinione su questo libro mi mette un po' in difficoltà. non tanto per il libro in sé per sé, quanto per il modo in cui l'ho letto: ho divorato la prima metà, poi dopo mi sono resa conto che stava finendo, e che era l'ultimo... e per un po' non sono stata pronta ad abbandonare westeros, quindi mi sono trascinata nella lettura, cercando di diluirla il più possibile... e se la seconda metà mi è parsa lenta e un po' spenta probabilmente è in gran parte per questo!
poco da dire senza spoilerare, quindi... largo agli spoiler!

jon snow come lord commander fa (finalmente) le buche per terra; quando poi decide di riprendere winterfell è orgasmo puro... però, ahimé, martin è stronzo :(
bran... bran... impossibile non amarlo! anche lui fa le buche, peccato gli venga dato poco spazio. speriamo nel prossimo libro...
daenerys ha fatto un po' la muffa (però c'ha i draghi) (però ha fatto la muffa). decisamente troppi capitoli.
aegon è una bella sorpresa, più che altro per la svolta che può dare alla storia, però come personaggio non è (volutamente, sono sicura) un granché. idem quentyn, che sembrava il tipo che resta in disparte finché non tira fuori un sacco di palle... e invece no. cioè, lui poverino ci prova anche, ma... no.
arya... uffa. arya non cresce, e questa cosa non mi piace. e i capitoli su di lei sono stati pochi e di poco spessore. peccato.
tyrion merita più pagine, ma io sono di parte :P
theon era ovvio che sarebbe rispuntato fuori prima o poi, ma non aspettavo così! è stato una bellissima sorpresa.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...