Pagine

martedì 4 dicembre 2012

george r.r. martin, a dance with dragons

devo esser sincera, dare un'opinione su questo libro mi mette un po' in difficoltà. non tanto per il libro in sé per sé, quanto per il modo in cui l'ho letto: ho divorato la prima metà, poi dopo mi sono resa conto che stava finendo, e che era l'ultimo... e per un po' non sono stata pronta ad abbandonare westeros, quindi mi sono trascinata nella lettura, cercando di diluirla il più possibile... e se la seconda metà mi è parsa lenta e un po' spenta probabilmente è in gran parte per questo!
poco da dire senza spoilerare, quindi... largo agli spoiler!

sabato 11 agosto 2012

george r.r. martin, a feast for crows

questo libro della saga è leggermente diverso dai precedenti: oltre ai punti di vista dei personaggi principali, vi sono diversi capitoli raccontati da voci che sentiremo una, massimo due volte. inoltre alcuni dei personaggi principali sembrano sparire; ma l'idea è quella di incontrarli di nuovo in a dance with dragons.
la guerra è agli sgoccioli, e questo capitolo della saga è più "politico" rispetto ai precedenti, tuttavia meno statico di a storm of swords. i rapporti trai soggetti maturano, si evolvono, e comunque anche il fatto di chiedersi che ne sia di tizio e caio crea una specie di suspense di fondo che fa "volare via" il libro... e ringraziando il cielo, anzi ringraziando martin, il successivo è già lì pronto ad aspettarmi! non oso immaginare quanto mi roderò il fegato aspettando gli utlimi due.

lunedì 6 agosto 2012

dukan XII - considerazioni finali

non voglio abbandonare l'argomento senza aver fatto delle considerazioni che, sinceramente, mi stanno ferme in gola e devo far uscir fuori.

la dukan, in sé, non fa diventare aggressivi. è la gente che ti circonda mentre la fai, che fa questo effetto!
ci sono principalmente due tipi di persone che uno durante questa dieta dovrebbe evitare di frequentare: quelli che rompono il cazzo perché "fa male", detto ovviamente per sentito dire perché neanche sanno realmente di cosa si tratti, né minimamente come tu la stia facendo, ovvero come, cosa e quanto tu stia mangiando (per dire, nella terza fase, che è la più lunga, si mangia in maniera più che salutare, a patto di stare attenti alle uova e alla carne rossa, che comunque è una regola di buon senso che andrebbe seguita sempre... ma figuriamoci se si interessano di saperlo). però dall'alto della loro infinita saggezza si sentono pienamente in diritto di sputare sentenze e frantumare i coglioni a qualsiasi occasione, ad esempio quando lamenti un dolore, o un malessere di qualche tipo, dicendoti che è sicuramente colpa "della dieta del cazzo che stai facendo", ignorando bellamente qualsiasi altra possibile causa. tanto per dire, io è un mese che non dormo più di 4 ore a notte per via di odino, inoltre fa un caldo schifoso ed io non sono mai stata in grado di sopportarlo, e ho le ginocchia che mi fanno male ormai da anni, ma se per caso mi sento male (e non è che sia una cosa frequente, anzi) non è sicuramente mai né colpa della stanchezza, né del caldo. nossignore, è colpa della dukan, così come se sento male alle ginocchia a scendere le scale. certo. piove, è colpa della dukan. non trovo lavoro, è colpa della dukan.
...il fatto che invece mi senta in forma come mai prima d'ora è puramente casuale.
l'altro tipo di persona da evitare per non finire all'ergastolo è quella ogni volta che dici "non posso", ti dice "eddai, fai uno strappo", per cui la tua dieta dovrebbe essere fatta unicamente di strappi. NO, se dico "no", significa "no"; e se mi sto dando delle regole è perché ho deciso di seguirle, e così non mi aiuti, non mi fai piacere, non mi rispetti, mi rompi soltanto i coglioni e giri il coltello nella piaga del "non posso", quindi ringrazia se non ti mando affanculo.

per finire, come ho già detto: "fa male" solamente se la si fa per troppo tempo e senza usare il cervello.
e se si frequenta la gente sbagliata: quella sì che rovina il fegato.

sabato 4 agosto 2012

didoneodino - convivenza VIII

è passato un po' di tempo dall'ultimo post, ma mi sembrava inutile scriverne uno per ogni minimo evento.
continuano ad azzuffarsi, ma hanno anche iniziato a tollerare la reciproca presenza. o meglio: odino è ancora un pochino guardingo nei confronti della dido, ma non è pauroso e spesso cerca di giocarci, o le si avvicina spavaldo mentre lei mangia.
dal canto suo lei ha smesso di aggredirlo ogni singola volta che si avvicina, e di avvicinarsi a lui solo per aggredirlo, ma non lo ama, comunque. ogni tanto decide che deve acchiapparlo, e non c'è versi di farle cambiare idea o distrarla.
dormono entrambi sul letto, spesso anche contemporaneamente, ma mai vicino.
ogni tanto dalle zuffe odino esce con qualche graffietto, e ogni tanto anche lei (anche se ha più pelo, quindi lei al massimo sul naso), e a parte una volta, diverso tempo fa, in cui lei gli ha morso la coda obbligandomi a portarlo dalla veterinaria, non si fanno seriamente male.
insomma, via, forse possono convivere :)

dukan XI - finita!

...finalmente!
o meglio, da oggi inizia la fase di stabilizzazione, che dovrebbe durare tutta la vita, blablabla. starò alle regole, ma in realtà appena avrò un po' più di soldi e un po' meno vita sociale penso che rinizierò da capo, per perdere gli altri 4 chili.

un po' di considerazioni a fine dieta: la fase di consolidamento mi ha piacevolmente stupita per la sua precisione, nonostante comunque consenta un po' più di libertà.
una cosa che consiglio di fare comunque è assumere qualche integratore: per me è stato fondamentale il lievito di birra, e suggerisco anche qualcosa che aiuti ad "andare", perché, caro il mio piero, anche se può essere utile da combinare con quella di avena in qualche ricetta, la crusca di grano non fa un cavolo [per i miei amici, se mai dovessero leggere: sì, sto parlando di CACCA!].
una dieta come questa poi è un'ottima occasione per rifarsi un po' il fisico, soprattutto nelle prime due fasi fare ginnastica o sport porta velocemente a dei buoni risultati, ed è da ricordare che una maggiore massa muscolare ha bisogno di più energia per essere mantenuta, quindi si "brucia" di più, ecc, ecc. insomma, è un aspetto che sconsiglio di sottovalutare, anzi.
inoltre ho visto che comunque ci si abitua a mangiare un po' meno, o almeno così è stato per me, ed è una cosa molto positiva. più che altro spero che duri: mi conosco e non so mai dire di no al cibo. però durante gli ultimi "pasti della festa" ho visto che mi riempivo abbastanza facilmente, più del mio solito. a tal proposito, in queste occasioni occhio agli zuccheri: non ci si è più abituati e stendono, attenzione soprattutto se si deve guidare, potrebbe essere pericoloso.

tra un po' farò gli esami del sangue e staremo a vedere, ma devo dire che mi sento bene e mi vedo molto meglio del solito: sono stata anche più magra, ma mai così in forma. quasi mi si vedono gli addominali, e nonostante li abbia sempre avuti molto forti senza bisogno di granché esercizio, non si erano mai neanche vagamente "intuiti" a occhio nudo.
per chi dice che fa male: secondo me, come tutte le cose, va fatta con cervello. credo che al massimo i rischi ci siano soprattutto se viene fatta durare tanto tempo, se ci sono determinate predisposizioni, e se non si fa attenzione a cose come il bere tanta acqua, evitare di mangiare troppi tuorli d'uovo, ecc.

sabato 28 luglio 2012

[dukan] muffin al cioccolato

intanto confesso una cosa: quello nella foto non è fatto esattamente con la seguente ricetta, ma con una sua variante. il fatto è che la variante è venuta esteticamente più bellina, però faceva un po' schifo! :P
facendoli con questa ricetta vengono un po' più brutti, ma decisamente più buoni!


2 cucchiai crusca di avena
1 cucchiai crusca di grano
1 albume
3-4 cucchiaini yogurt magro fatto in casa
1 quadratino di cioccolato 99%
7-8 gocce tic
pochissimo aroma vaniglia
un pizzico di sale

montare l'albume con un pizzico di sale e qualche goccia di dolcificante.
tritare le crusche nel mixer, poi mescolarle con lo yogurt per fare una pappetta. aggiungerci dolcificante, aroma e cioccolato, mescolare, poi unire all'albume, cercando di non farlo smontare.
cuocere in forno a 180° per mezz'ora, togliere dallo stampino. io ho visto che il fondo non era ben cotto, quindi li ho rimessi capovolti nel forno spento e sfessurato a finire di cuocere.
risultato: buoni, si sentiva un po' poco la cioccolata, ma molto lo yogurt.

ho provato anche una variante senza uovo: ho aggiunto un cucchiaino di maizena e usato il lievito di birra secco (con un pochino di zucchero, pochissimo), e aggiunto anche un cucchiaino di cacao... la sconsiglio caldamente.

[dukan] cheesecake

di ricette in giro se ne trovano diverse. io non sapendo quale scegliere me ne sono inventata una!


base:
2 cucchiai crusca di avena
1 cucchiaio crusca di grano
1 cucchiaino cacao
1 cucchiaio ca. latte scremato
2-3 gocce tic

crema:
1 confezione philadelphia balance (200g)
7 cucchiai di yogurt mio (altrimenti altrettanto di yogurt magro o meglio ancora di total 0%)
1 uovo
1 albume
15 gocce tic (v. note)
2-3 gocce aroma vaniglia
4-5 gocce aroma arancia
1 cucchiaio ca. latte scremato
2 cucchiaini maizena

preriscaldare il forno a 190°.
preparare la base mescolando le crusche con il cacao e poi con il latte e il dolcificante, stenderle come base e mettere il recipiente in freezer.
montare un albume a neve con un pizzico di sale; a parte frullare insieme l'altro uovo, il philadelphia, lo yogurt, il dolcificante, gli aromi e la maizena: io l'ho sciolta in un cucchiaio di latte perché me ne ero dimenticata e l'ho aggiunta all'ultimo minuto, ma forse conviene perché sciolta nel latte non fa grumi.
unire la crema all'albume montato a neve, delicatamente. io non sono stata a mescolare troppo, infatti è venuta una superficie un po' strana, probabilmente se avessi mescolato un pochino di più sarebbe venuto buono uguale.
tirare fuori la base, e versarci sopra il composto, infornare per 40 minuti, lasciare in frigo per una notte.

note: provare a diminuire il dolcificante nella crema, perché si sente troppo il retrogusto di schifo. provare anche a mescolare la crema e gli albumi un pochino di più.
comunque non era affatto male.

venerdì 13 luglio 2012

dukan X - oibò

...e se perdo un chilo durante il consolidamento???
non è stata una cosa volontaria, ieri ho fatto il giovedì proteico e stamani mi sono svegliata che avevo finalmente perso anche il fatidico quarto chilo. fino ad ora in questa fase le oscillazioni di peso da un giorno all'altro si erano tenute entro ai 100 grammi, infatti mi stavo stupendo della assoluta precisione delle indicazioni di piero.
ora questa cosa mi ha veramente stupita.
comunque, considerato che per stasera ho in programma un pasto della festa che sarà tutt'altro che moderato (lo so che non si dovrebbe, ma quando ci vuole ci vuole: non ho festeggiato il compleanno, concedetemi almeno una serata di sfascio come si deve), ci sta anche che questo famigerato chilo lo riprenda tutto.
in caso contrario... allungherò il consolidamento di 5+5 giorni, anche se non posso certo dire che non ne vedevo l'ora.

EDIT (15/7/12):
...e infatti l'ho ripreso tutto XD
eh, vabè, non è un grosso problema.
di base sono più che contenta che durante questa fase il peso non sia *mai* salito, continuo a stupirmi di tanta precisione nei calcoli di dukan!
ebbbravo pièro.

EDIT (18/7/12):
macché, l'ho riperso! o__O e pure qualcosa in più! però ho letto su un forum che per il consolidamento bisogna tener conto solo dei chili persi durante la fase di crociera... quindi bene così! manca poco, poi sono libera!

mercoledì 11 luglio 2012

[dukan] crostatine

io ho un bisogno esagerato di dolci, e questa dieta è pesantemente restrittiva, perciò uno cerca di arrangiarsi come può.
per queste crostatine ho messo insieme indicazioni trovate in giro. non sono né convinta né soddisfatta del risultato, ma penso che ci si possa lavorare.


di seguito le dosi che ho usato.

per la pseudo-frolla:
2 cucchiai di crusca d'avena
1 cucchiaio di crusca di grano
due cucchiai di maizena
30g di yogurt magro fatto in casa e colato
un cucchiaino da caffè, raso, di lievito in polvere (quello bianco per pizze)
una bustina di dolcificante misura a base di stevia.

per la pseudo-crema:
1 uovo
un cucchiaino abbondante di maizena
150 ml latte scremato
13 gocce di tic (troppo)
qualche goccia di aroma all'arancia
qualche goccia di aroma alla vaniglia (meno)

frolla:
passare le crusche al mixer, unire maizena, lievito e dolcificante finché non viene una polvere omogenea.
fare un buco al centro e unire lo yogurt, impastare bene (può aiutare farlo in un sacchettino da freezer)
stendere la pasta, imburrare gli stampini per crostatine e coprirli con carta da forno, stendere e premere la pasta all'interno. bucherellare il fondo e coprire con fagioli secchi.
infornare a 180° per 15 minuti circa.

intanto preparare la crema:
sbattere l'uovo con la maizena. ho usato un uovo intero per provare, ma è meglio usare solo il tuorlo (già provato: in questo caso si può usare anche più latte, tipo 250 ml, la crema che avanza si può mettere in una tazzina e poi in frigo, ed è buona anche da sola). aggiungere il dolcificante e gli aromi, e poco a poco il latte. mettere sul fuoco e mescolare continuamente fino a che non si rassoda, spegnere il fuoco.

aspettare che le basi sfornate si siano intiepidite, poi riempire con la crema e mettere in frigo. io ci ho anche spolverizzato sopra un po' di cioccolato 99% grattugiato. non sono sicura, ma quello 99% dovrebbe essere adatto alla dukan, e comunque è così poco che non penso sia un problema.

servire dopo un paio d'ore.

risultato:
la "frolla" era troooppo dura in questa maniera, devo capire come ammorbidirla.
la crema la prossima volta la faccio soltanto col tuorlo, come avevo fatto fino ad ora: viene decisamente meglio.
di solito la faccio con queste dosi:

1 tuorlo
250ml latte
15g maizena
13-15 gocce di tic
qualche goccia di aroma alla vaniglia, oppure scorza di limone

il procedimento è lo stesso descritto su.

edit:
ho provato a mettere il cioccolato 99% grattugiato
dentro la crema, mescolandolo velocemente all'ultimissimo minuto, subito prima di spegnere il fuoco, facendo in modo che si sciogliesse solo appena appena, superficialmente. il risultato è bruttino, ma da leccarsi i gomiti! :D

yogurt fatto in casa

mi ero ripromessa di pubblicare qualche ricetta di tanto in tanto, ma da una parte mi fa fatica, dall'altra con le dosi vado sempre un po' a occhio, alla fine non l'ho mai fatto.
questa però è semplice, e il risultato è strepitoso. inizio a pensare che ci siano poche cose migliori dello yogurt fatto in casa.



per questa "ricetta", se così la vogliamo chiamare, non serve la yogurtiera.
bastano
un pentolino,
un recipiente con coperchio ermetico,
un colino,
una tazzina,
una coperta,
un forno spento,
cucchiai e cucchiaini,
un termometro,
un litro di latte ed
un cucchiaino di yogurt fresco.

per prima cosa mettere il litro di latte a bollire nel pentolino. si può usare il latte intero, io ultimamente sto usando quello parzialmente scremato per via della dukan, ma lo yogurt viene comunque buonissimo. il latte scremato non credo vada bene.
appena arrivato a bollore aspettare che si alzi un po', togliere la panna e spegnere il fuoco.

io a questo punto riempio l'acquaio di cucina con acqua fredda e ci metto il pentolino, in modo che la temperatura scenda più velocemente.
il latte deve arrivare a 40°, nella maniera più precisa possibile. si può usare un termometro da cucina, ma io uso uno di quelli digitali per misurare la febbre (opportunamente pulito, s'intende!) e va più che bene.

poco prima che il latte arrivi a temperatura ne prendo 2-3 cucchiai da minestra e in una tazzina li mescolo bene insieme al cucchiaino di yogurt (anche questo va bene sia magro che intero, basta che sia abbastanza fresco e abbia i fermenti ancora vivi), in modo che non faccia grumi. quando è bello liquido lo faccio passare attraverso il colino, nel recipiente a chiusura ermetica.

una volta che il restante latte è arrivato a 40° passo anche questo attraverso il colino per versarlo nello stesso recipiente, poi mescolo con un cucchiaio. questa parte è da fare piuttosto velocemente in modo che la temperatura non si abbassi: se non ci sono grumi (non ce ne dovrebbero essere) basta una mescolata veloce; dopodiché bisogna chiudere il recipiente, avvolgerlo in una coperta (o in un paio di sciarpe come faccio io) e chiudere questo fagotto dentro al forno spento. questo serve a mantenere la temperatura più o meno costante e anche ad evitare che il recipiente venga mosso. ovviamente è da fare in una giornata in cui non si intende usare il forno! :P

dopo 8 ore si può tirare fuori il tutto, togliere la coperta e passare lo yogurt in frigo.
io ce lo lascio almeno due ore, e volendo la cosa può anche finire qui, lo yogurt viene buono e compatto, solo che poi butta molto siero.

io quindi aggiungo un altro passaggio: lo riprendo, stendo un panno (o tre fogli di carta da cucina) dentro ad un colino e lo appoggio su di una ciotola, e ci verso lo yogurt.
rimetto tutto in frigo, lo lascio per almeno mezz'ora, ma anche di più. controllo abbastanza spesso per togliere il liquido, poi quando sono soddisfatta (sì, faccio tutto a occhio) rimetto lo yogurt in un recipiente (va bene anche quello usato prima, va un po' pulito chiaramente) e do una mescolata per amalgamarlo bene.
in questa maniera viene uno yogurt bello compatto e cremoso tipo quello greco.
buonissimo! no giuro, di più!

per rifarlo poi basta, ogni volta, ricordarsi di non finirlo tutto ma lasciarne un cucchiaino, e a me sembra che venga sempre più buono :)


PS: ho imparato da qui

venerdì 6 luglio 2012

dukan IX

c'è un aspetto della dukan che non ho toccato in questi post. il caro pierre "prescrive" tot minuti di camminata sostenuta giornalieri, a seconda della fase della dieta in cui ci si trova.
io sarò sincera: questa "regola" l'ho bellamente ignorata, perché se posso stare una giornata in pigiama (o in mutande, visto il clima) senza uscire di casa, lo faccio ben volentieri, e anche perché fa troppo, troppo, troppo caldo e io detesto sudare.
in fase di attacco non ho fatto alcun tipo di esercizio fisico.
poi ci ho pensato un po'. una delle cose che gli atleti fanno per mettere su massa muscolare è una dieta iperproteica. e cos'é la dukan?
io ho una massa a dir poco ridicola, sempre avuta, perché lo sport proprio non fa per me. quindi ho iniziato a fare un pochino di esercizi a casa, ogni giorno. prima ho iniziato con quelli suggeriti nel libro, da fare mattina e sera, però non mi piacevano, perché appena sveglia e subito prima di dormire voglio fare qualsiasi cosa, fuorché mettermi a fare ginnastica, e perché sono noiosi in maniera aberrante; quindi ho smesso. ho iniziato invece a fare altri esercizi, con più libertà, però con un punto fisso in comune: un libro in mano. ho scoperto che in questa maniera riesco a fare molto più del normale, perché non mi annoio. ok, non sto concentrata sugli esercizi, quindi forse non li faccio benissimo, ma è meglio farli non perfettamente o non farli proprio?
in più, in questa maniera leggo più del solito, e questo mi rende molto, molto contenta!
credo che stia servendo, e forse uno dei motivi per cui la mia perdita di peso è stata poca cosa è che ho messo su un pochino di massa (i muscoli sono la parte più pesante del corpo). spero che sia così, mi piace pensarlo. guardando le foto prima-dopo secondo me sembra che abbia perso più di tre miseri chili. forse mi illudo, ma meglio così, in ogni caso.

giovedì 5 luglio 2012

george r.r. martin, a storm of swords

recensione breve, perché parlare di questi libri evitando gli spoiler è quasi impossibile. devo dire che rispetto ai precedenti questo mi ha convinta meno. non posso dire che non mi sia piaciuto, anche perché ormai mi sto appassionando alla saga. tuttavia mi è sembrato meno scorrevole, più lento e "trascinato" per i primi 3/4... poi alla fine si rianima un po' tutto, fortunatamente, ma è anche normale che sia così, in qualche modo il caro martin deve farti venire la voglia di leggere il successivo, no? :)
anche in questo si finiscono per scoprire lati inaspettati di alcuni personaggi, e questo aspetto dei libri di martin continua ad essere uno di quelli che più me li fanno apprezzare!

dukan VIII

con ieri si è conclusa la mia "fase di crociera". devo dire con scarso successo, sotto ai 3 chili non sembra che io riesca a scendere, però mi sono rotta le palle e voglio tornare a mangiare roba che costa meno perché non ho più una lira, quindi da oggi consolidamento. normalmente non mangio mai il pane, ma devo dire la verità, l'idea di reintegrarlo non mi dispiace affatto! e ho già comprato gli spaghetti... quanto mi son mancati, non vedo l'ora!

venerdì 29 giugno 2012

dukan VII

i 3 chili li ho ripersi molto velocemente, e questo è stato positivo. ora cerco di arrivare al 4° e poi, per ora, basta. anche perché se ci riesco voglio farmi un "pasto della festa" almeno per il mio compleanno, che è settimana prossima!
a inizio dieta mi sono fatta delle foto in costume, oggi le ho rifatte e poco fa ho fatto il confronto.
devo dire che la differenza è notevole, soprattutto su fianchi e cosce. purtroppo anche su tette e culo, ma pace :P
bene, bene. appena ho più soldi e meno vita sociale passo agli altri 4 chili.

domenica 24 giugno 2012

didoneodino - convivenza VII

la dido gli rompe parecchio le scatole. se lo vede, deve stare lì a guardare cosa fa, e comunque ogni volta gli si avvicina ronchiando e col pelo ritto.
lui non è che sia contento, ma mi sembra che stia imparando a farsi un pochino valere: le soffia di rimando e ronchia anche lui (è buffissimo, a malapena si sente), ma cerca il più possibile di mantenere la propria "posizione", senza arretrare.
lei di solito dopo poco fa due tre passi indietro e la smette di rompere, ma rimane lì vicino a guardare e controllare.
oggi si sono anche fatti i dispetti, mangiando ognuno i croccantini dell'altro e zampettando nelle opposte lettiere.
adesso, dopo l'ennesima scena di astio come appena descritto, la dido è stesa a pancia all'aria di fronte a odino o.0 c'è da dire che sono anche entrambi vicinissimi a me, quindi la pancina potrebbe essere tutta dedicata a me... oppure lo sta di nuovo prendendo per il culo u.u
comunque, di base, quando lui sta buono, o è appisolato, la dido torna sul letto a dormire.

dukan VI

questa dieta è letteralmente impossibile se uno vuole mantenere un minimo di vita sociale.
cazzo se uno ti invita a cena non è che puoi stare a spiegare che devi mangiare così e cosà, o portarti la roba da casa (per piacere...).
due cene a cui non potevo rinunciare e ho già ripreso i 3 chili persi. e ho pure una pancia che sembro incinta. fanculo.

sabato 23 giugno 2012

didoneodino - convivenza VI

oggi ho aperto la porta del bagno, odino è libero. la dido da un paio di giorni sta mangiando dei costosissimi (fanculo!) croccantini "calmanti", e speriamo che ci diano una mano.
per ora le cose vanno così: lui esplora, guarda tutto, quando si sente abbastanza spavaldo saltella, e la dido all'inizio lo seguiva pianissimo con il pelo ritto sulla schiena, adesso lo scruta, quasi sempre trincerata sotto al letto. se si avvicinano lei inizia a ronchiare, e qualche piccola zuffa c'è stata, ma soltanto quando odino si è avvicinato troppo.
lei un paio di volte è entrata nel bagno. la prima volta addirittura l'ho vista schizzare via, cacciata fuori dal nano ingobbito! la seconda volta lui aveva sonno e l'ha guardata mentre lei esplorava la sua zona. quando le è andato incontro la dido ha fatto qualche ronchino ed una soffiata, allora lui l'ha lasciata fare, sempre osservandola. lei ha annusato attentamente tutto, bevuto la sua acqua, poi è uscita.
ora lui sta pisolando in bagno, e lei si sta lavando il musino sul letto, dopo aver mangiato.


...più tardi:
ci sono state altre piccole zuffe, e la dido gli ronchia tanto. gli si avvicina piano piano, e di solito dopo un po' se ne va, ma normalmente non prima che lui si sia fatto umilmente indietro.
penso che diverse volte lo abbia spaventato parecchio, ora però lui sta giocando e lei dorme, come niente fosse.

giovedì 21 giugno 2012

ubuntu 12.04

le ultime release di ubuntu mi avevano lasciata a dir poco con l'amaro in bocca, se non proprio schifata, e non ho mai granché sopportato unity. dopo un'esperienza che non posso considerare positiva con debian, probabilmente più per colpa della mia ignoranza che dell'OS, sto dando una possibilità a precise pangolin. con unity.
devo dire che aggiustate quelle due tre cose che mi mandano in bestia (tipo i pulsanti delle finestre in alto a sinistra, una scelta secondo me assolutamente insensata per un OS che li ha sempre avuti a destra), l'assenza del meteo nella barra di stato, perché quando ti abitui ad una cosa farne a meno è difficile, e il mancato supporto di amsn... forse ci si può anche abituare a unity.
l'idea del dash (non so come si dica in italiano) non è completamente idiota, a patto di ricordarsi i nomi dei programmi.

venerdì 15 giugno 2012

dukan V

È una dieta di restrizioni.
Non posso mangiare fuori, checché ne dica Pierre nel suo libro: vi sfido ad andare in un ristorante qualsiasi e chiedere che vi venga fatta una cosa come dite voi, magari senz'olio (lol).
Ma poi che cacchio ci va a fare uno al ristorante, se non per mangiare piatti che non mangerebbe normalmente, magari esotici?
La bistecchina o il petto di pollo (bleah) me li mangio anche a casa, grazie.

E a parte il dolore lancinante di fermarsi a fine serata con gli amici dal pastaio e non poter prendere niente mentre gli altri si sbrodolano con crema e cioccolata, non sono concesse nemmeno le cose più banali, tipo una pizza (anatema!) o una cazzo di birra! Esci: "Cosa prendi?" "Un bicchier d'acqua", o peggio "una Coca Zero"... ovvio che poi la gente ti guardi come se fossi appena arrivato da Marte. E io non dico che uno non si possa divertire senza bere, ma così è veramente il massimo della tristezza. Viene voglia di troncare qualsiasi rapporto sociale, pur di evitare l'umiliazione.
...o di troncare la dieta, e tornare dritti al punto di partenza, col portafogli più leggero, la stessa trippa di prima, i reni e il fegato più affaticati che mai, tutto per niente. E non nego che ci sto pensando.

giovedì 14 giugno 2012

odino: regole di bon ton


  • dopo il gioco, anche i topini hanno il diritto di mangiare, perciò vanno portati dentro la ciotola dell'umido.
  • si dimostra affetto nei confronti di una persona infilandole con forza il naso dentro una narice.
  • cercare sempre di aiutare quando qualcuno pulisce la lettiera.
  • accogliere sempre con un trionfo di fusa l'apertura di una porta, dopodiché tuffarsi fuori.
  • le cose sono fatte per stare in terra. tutte.
  • lavarsi sempre le zampine prima di bere. possibilmente nella stessa acqua che si berrà.
  • è evidente che gli occhiali sono un corpo estraneo, perciò quando una persona li indossa è sempre buona creanza toglierglieli.

mercoledì 13 giugno 2012

didoneodino - convivenza V

non si capisce. la dido ora mangia meno volentieri vicino alla porta di odino. ci sono state un altro paio di soffiate, ma delle volte sembra che non gliene freghi proprio niente. tipo poco fa: l'ho preso in collo e l'ho portato a farglielo vedere; lei era stesa sul letto, lo ha guardato, ha miagolato un pochino, ha fatto uno sbadiglione e s'è rimessa giù per pisolare. forse è più "tranquilla" quando lo tengo in braccio?
comunque ho iniziato a darle i fiori di bach, da un paio di giorni. sono una cosa di cui non mi ero mai interessata, ma tentar non nuoce... e costano meno del feliway.

dukan IV

  • -2,8 Kg!
  • sto abusando di aglio e cipolla, saranno affari di chi mi sta intorno.
  • il dolcificante misura a base di stevia non è male, a patto di non usarne una bustina intera. mezza è più che sufficiente per dolcificare molto, e in questa maniera il retrogusto di liquirizia è meno preponderante.
  • in teoria la spossatezza dovrebbe comparire i primi giorni e sparire quasi subito. a me sta comparendo *adesso*, con annessi giramenti di testa. sarà normale? vedo coem va avanti, e semmai chiamo qualcuno
  • ho veramente bisogno di cioccolata.

domenica 10 giugno 2012

didoneodino - convivenza IV

non va.
la dido ci piglia per il culo!
questo è successo poco fa: odino mi stava impedendo di chiudere la porta, perché appena lo riposavo a terra saettava verso lo spiraglio e ci infilava una zampina. quindi l'ho preso un pochino in collo. in quel mentre la dido è venuta fuori da sopra al computer e si è stesa per terra. si guardavano, lui voleva andarle incontro, e lei, maledetta, faceva la giuggiolona e faceva anche pancino. al che io, fessa fessa, mi sono avvicinata lentamente. dopo poco ho messo odino a terra perché si agitava troppo, così poteva annusare le mie scarpe (!) comunque lo tenevo in maniera sicura.
lui piano piano si è avvicinato a lei, che stava lì sdraiata su un fianco a fare il gatto inoffensivo. le ha annusato un piedino e lei muoveva un pochino la coda, ma per un pochino è stata lì buona buona. dopo poco però s'è mezza tirata su e ha iniziato a miagolare, si sono avvicinati per annusarsi i nasi e lei ha ripreso a miagolare con tono sempre più basso, fino al ronchio e infine ha soffiato. alè. lui s'è preso paura piccolino ed è corso via in bagno, dopo era in fondo in fondo e sembrava avere paura pure di me (poco dopo sono andata da lui e gli è passata subito). io sono tornata da lei per rassicurarla e mi si è rigirata come una serpe: morsi, graffi e soffi pure per me.
non so che fare :(

dukan III


  • questa dieta mi sta portando a forzarmi ad imparare a cucinare il pesce. e io AMO il pesce!
  • sto imparando che anche la peggior schifezza di questo mondo (es. fiocchi di latte) se riempita di erbe e spezie diventa tollerabile.
  • mi fanno gola i croccantini di odino, perché sembrano cereali al cacao. ovvero: inizio a sentire prepotentemente la mancanza di cioccolata, e considerando che all'esselunga non ho visto neanche l'ombra di cacao magro, questo potrebbe essere un problema.

didoneodino - convivenza III

oggi ho ripetuto diverse volte l'esperimento.
l'unico modo sicuro per uscire dal bagno senza che odino scappi è prenderlo in mano mentre esco e riposarlo a terra mentre chiudo la porta.
ogni volta che l'ho dovuto fare, oggi, ho fatto in modo che la dido lo vedesse, fermandomi un attimo in modo che i due si guardassero.
lui vabbè, è sempre esagitato, ma quantomeno l'ultima volta credo volesse andarle incontro.
lei tutte le volte lo ha guardato miagolando insistentemente. il fatto è che lei tende di suo a miagolare tanto, quindi la cosa di per sé non è strana. non ho sentito miagolii minacciosi o "cattivi", e questo è un bene, però ho paura che se mi fossi trattenuta altro tempo poco dopo sarebbero arrivati. idea mia? solo una volta ha gonfiato un pochino la coda... ma soltanto una volta.
l'ultima volta, poco fa, lui guardandola ha miagolato e lei anche, in maniera per altro simile, subito dopo. sembrava quasi che gli avesse risposto. idee mie?

sabato 9 giugno 2012

didoneodino - convivenza II

poco fa la dido ha visto odino in braccio (o meglio, in mano) a me e lui ha visto lei. lei ha fatto "meo" e due passi incerti all'ingresso del bagno, annusando. lui pigolava e voleva scendere (strano!).
ho fatto uscire la dido e rientrare lui, chiuso la porta senza incidenti.
la dido poi si è fatta coccolare un po'.
possiamo chiamarli passi avanti?

dukan II

bentornate verdure :P
non credevo l'avrei mai detto! :D

sono a -2.3 ed è passata giusto una settimana. notevole!

sto scoprendo che è possibile cucinare anche senza olio... tuttavia preferirei poterlo usare. anche l'insalata scondita alla fine non è accissima, credevo peggio.
lo yogurt magro fatto in casa è il top. peccato non poterne abusare :P

venerdì 8 giugno 2012

pulizia e convivenza I


negli ultimi due giorni sembra aver fatto dei progressi dal punto di vista igienico: se prima sembrava considerare la lettiera un parco giochi oltre che il posto dove fare i bisognini e poi pesticciarli, ieri si è limitato a farli e pesticciarli, e oggi (per ora) non li ha neanche pesticciati.
inoltre poco fa per la prima volta si è lavato il musino per bene! nei giorni scorsi aveva fatto qualche goffo tentativo e poi aveva lasciato perdere, oggi invece, ben appollaiato su una mia coscia, si è lavato per bene zampine e musino. un amore! :)

la dido oggi sembra più tranquilla. non apprezza tantissimo sentire l'odore del bimbo addosso a me, così come l'odore del cencino in cui lui ha dormito sotto alla sua ciotolina-premio, messa per altro vicino alla porta del bagno... però dopo aver annusato tutto si fa ugualmente fare le coccole da me e mangia ugualmente il suoi bocconcini-premio. oggi non ha fatto versi strani ed ha anche avuto i suoi soliti momenti di ipercoccolosità.
lui si sta abituando al fatto che non posso stare sempre in bagno. nei giorni scorsi ogni volta che uscivo dalla stanza erano pianti e lamenti... da spezzare il cuore. ora penso che vada semplicemente a pisolare :) però continua a cercare di scappare fuori!

le due novità di giugno: la dukan e il gattino

siccome ero nuovamente sulla strada dello svagonamento, da un po' di tempo mi sono rimessa dieta. diversi mesi, parecchi a dire il vero. per la maggior parte del tempo ho cercato semplicemente di mangiare bene: priorità a frutta e verdura, minimo 5 pasti al giorno. risultati? sono ingrassata dell'altro. al che c'è stata la tipica reazione di vaffanculismo: mi sono rimessa mangiare in maniera sregolata e non sono neanche ingrassata, semplicemente non è cambiato niente.
poi un'amica mi ha parlato di questa dieta, una dieta con un nome: dukan. io non ho mai seguito diete fatte da altri, diete famose, diete da riviste... quando ho avuto bisogno di dimagrire (e in passato ho avuto bisogno di perdere 16 chili, questo per chi mi dice che sono un'acciuga: se dico che sono ingrassata significa che sono ingrassata, punto) ho semplicemente seguito il buonsenso e tenuto d'occhio le calorie. stavolta invece non sembrava funzionare, quindi sono stata a sentire.
una dieta praticamente a base di proteine. il mio ex seguì una dieta simile, non la stessa, assolutamente, ma una simile, e ebbe dei notevoli risultati.
quasi quasi...
quasi quasi leggo il libro.
letto.
quasi quasi...
quasi quasi ci provo!

...e infatti con oggi si conclude dopo 6 giorni (ero convinta fossero 5, ma come è noto non so contare) la mia fase d'attacco. da domani si passa alla fase di crociera, in cui si reinseriscono le verdure, a giorni alterni.

ho deciso di voler mano a mano annotare le mie impressioni su questa dieta.
faccio una premessa: lo so che non è la dieta più salutare di questo mondo, ma era diventato evidente che mangiare in maniera intelligente non mi stava aiutando, e io mi sono rotta di somigliare ad una balena, quindi perdo questi chili, li perdo con una dieta che mi assicura che li perderò, e poi tornerò a mangiare assennatamente.

prime impressioni:
  • la dukan è fottutamente cara. la carne costa, il pesce costa, e i latticini con meno del 5% di grassi costano quasi di più. è una dieta per ricchi, infatti spero duri poco.
  • alcune ricette fanno veramente schifo. altre invece sono sorprendentemente buone, da riproporre anche al di fuori di un regime dietetico, proprio per gusto.
  • funziona: ho già perso due chili, inoltre anche il senso di fame costante sembra attenuato.


altra novità di questo mese: dopo almeno un anno che lo desideravo, dopo tentennamenti e incertezze.. ho preso un altro gatto!
è nato il 28 di aprile ed è arrivato qui il 5, martedì scorso, dopo un giorno passato dalla veterinaria da cui porto la dido.
lei, la mia adorata didone, ha un carattere pessimo, perciò ho deciso di farli avvicinare con quanta più calma e pazienza possibile, prendendo tutto il tempo che ci vorrà, e che temo non sarà poco. perciò ora come ora lui vive felicemente nel mio bagno, in cui la dido è entrata molto raramente, e lei nel resto della casa. per ora stanno sentendo i reciproci odori addosso a me.
insomma, ho voglia di annotare un po' di cose anche su questo scricciolino, perché me ne sono già innamorata.
sul nome non sono decisissima, ma per ora lo sto chiamando odino, trovo che gli si addica e gli stia bene. è grigio e magrolino, dolcissimo, ma più che altro è veramente irrequieto, non sta un secondo fermo! gioca con tutto quello che vede, compresi pavimenti, pareti, termosifoni e bidet. è curioso di tutto, e sembra non aver paura quasi di niente! ogni tanto arretra sentendo dei rumori forti, ma per il resto non sembra intimorito da niente. quando lo portavo a casa sembrava avere una paura pazzesca delle persone (poi non ne ha più viste altre oltre me e mio cugino, che però sembra aver aprpezzato), però guardava affascinato tutte le macchine che passavano. è bastato il viaggio dalla casa in cui l'ho preso all'ambulatorio della vet, durante il quale l'ho tenuto in collo, mezzo avvolto nella felpa che indossavo, perché mi si affezionasse... non avrei mai creduto! adesso mi adora. appena entro in bagno mi viene incontro, salta contro una mia gamba e inizia ad arrampicarsi per venirmi in collo. sempre, qualunque cosa io stia facendo! ieri sera ad esempio mi sono struccata con un gatto sulla schiena, oggi mi è salito fino in testa, e quando mi lavo i denti deve partecipare al gioco pure lui.
l'altro lato della medaglia è che la dido nonostante il feliway non è granché a suo agio. sa che c'è un gatto di là dalla porta del bagno. ogni tanto annusa, ogni tanto cerca di aprirla... un paio di volte ha tirato delle soffiate mentre uscivo o entravo dal bagno, e una volta, non per mia volontà, si sono visti e lei dopo due soffiate gli stava anche andando contro, per fortuna l'ho bloccata. ha cacciato un urlo spaventoso, come se qualcuno le avesse fatto male. lui non vede l'ora di uscire dal bagno, quindi appena vista la porta aperta si stava buttando fuori, direttamente verso di lei... pazzo!
ci vorrà tanta pazienza.

intanto ve lo presento, così com'era quando sono andata a prenderlo:


non tanto diverso da com'è adesso, per la verità. anche se a me sembra cresciuto o.0 probabile sì, in neanche una settimana... come no! forse sono io che mi sto abituando a un gatto che è meno di 1/12 della dido :)

lunedì 21 maggio 2012

R.I.P. Robin Gibb

Perché con le vostre canzoni sono cresciuta, non mi hanno mai abbandonata...


grazie.


domenica 13 maggio 2012

george r.r. martin, a game of thrones, a clash of kings

diversi anni fa (quasi sette...) avevo letto la prima parte di questa saga, ovvero il primo libro della mondadori, che altro non è che la prima metà del primo libro "vero". l'avevo anche recensita qui, a caldo. poi col tempo devo dire la verità, l'impressione che mi era rimasta del libro era tutt'altro che buona: non mi era piaciuta la caratterizzazione piatta dei personaggi, e tutto sommato mi era rimasto ben poco della storia.
poi lo scorso anno dopo vari tentennamenti ho provato a guardare la neonata serie televisiva, mi è piaciuta tantissimo, e mi sono chiesta: possibile che sia meglio dei libri? mi sarebbe sembrato incredibilmente strano, perciò ho deciso quest'anno di dedicarmi nuovamente a questa saga, preferendo però, stavolta, la versione in lingua originale (cosa che ultimamente faccio spesso per godermi meglio i libri ed evitare di dimenticarmi quel poco di inglese che so).

ho riscoperto un mondo.
tanto per cominciare vergogna mondadori, che ha voluto fare questa pessima scelta di dividere i libri! se la prima lettura non mi aveva entusiasmata è stato solo ed unicamente perché non era completa. è come se avessi letto due libri diversi. però i soldi fanno gola, vero?

il primo capitolo della saga ci introduce in un mondo simile a quello del nostro medioevo, ma in cui le stagioni hanno una durata piuttosto imprevedibile (tra l'altro non è impossibile!), fuorché per la conoscenza comune che ad una lunga estate, come quella che dopo nove anni si sta avviando verso la propria conclusione, succede sempre un lungo inverno. e se l'inverno può durare anni, anche soltanto per la raccolta di provviste, è ovvio che sia un momento molto temuto. winter is coming è infatti il motto della casata stark, la più importante e influente del nord, intorno ai membri della quale ruota la maggior parte delle vicende raccontate.
in questa prima parte si imparano a conoscere alcuni dei principali personaggi, ed effettivamente è vero che all'inizio sembrano essere tutti piuttosto bidimensionali.
ogni capitolo è narrato dal punto di vista di uno di essi, e soprattutto grazie a questo espediente già con la seconda parte del primo libro si inizia ad intuire che forse non tutto è bianco o nero come sembra, e che i vari caratteri hanno più sfaccettature (ringraziando il cielo! di porcai come "i pilastri della terra" al mondo ce ne sono già troppi).
in particolar modo nel seguente "a clash of kings" questo diviene evidente. i personaggi sono dipinti meravigliosamente, più poliedrici, meno banali. io mi sono trovata addirittura ad affezionarmi a figure che trovavo odiose ed insopportabili. in questo capitolo entrano anche in gioco, seppure timidamente, nuovi elementi precedentemente soltanto accennati, e la storia si fa per forza di cose più articolata.
una delle cose che apprezzo di più è che le vicende, come i personaggi, non sono banali. non è uno sterile e insensato susseguirsi di va tutto benebenebene e poi va tutto malemalemale e poi di nuovo va tutto benebenebene e via dicendo (come ad esempio nel già citato porcaio di ken follett), il tutto è invece molto articolato e non sempre prevedibile, con dei bei colpi di scena.
è difficile, come sempre, scriverne evitando spoiler! :)
posso dire che tyrion è uno dei personaggi più riusciti che abbia mai avuto modo di conoscere in un libro, e penso che per partorire una figura del genere ci voglia una grandissima intelligenza; un plauso a martin.
e posso anche dire che, complice forse il periodo non splendido che sto passando, più vado avanti (adesso sto infatti leggendo il terzo capitolo della saga) e più fatico a staccarmi da questi libri, mi rapiscono.

venerdì 23 marzo 2012

rilevanza.

stamani qualcuno alla radio (non so chi e non so quale) diceva che peter gabriel è il sosia di faletti.

senza nulla togliere a nessuno, semmai è il contrario.



venerdì 27 gennaio 2012

pane e volpe

scusi, i prezzi sono quelli indicati sulle etichette?

no, quelli sono solo un simpatico trabocchetto.

sabato 7 gennaio 2012

insofferenza

cara bimbaminkia che di nome fai valentina, o valeria,

ma non ti vergogni neanche un po' a farti chiamare "wale"?

giovedì 5 gennaio 2012

fermacapelli per lobi forati.

cliente, davanti ad una parete di orecchini:

"quanto vengono questi fermacapelli?"


...improvvisamente mi sono immaginata monachelle d'acciaio piantate in testa alla gente... uhm!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...