Pagine

mercoledì 31 agosto 2011

stanisław lem, vuoto assoluto

non riesco a fare a meno di sorridere all'idea di essere qui a recensire questo libro. è una sensazione buffa, e la si può comprendere o immaginare solo se si è letto vuoto assoluto.
si tratta di un'antologia di recensioni di libri mai scritti, redatte da critici mai esistiti. descritto così il libro potrebbe sembrare un mero esercizio stilistico, in realtà è un gioco più sottile e raffinato, come l'autore stesso spiega nel suo autozoilo. non mi va di dire altro, perché nonostante non ci sia una vera e propria trama, non mi piace l'idea di rovinare una lettura anticipandone le sorprese.
quel che posso dire è che le varie recensioni sono decisamente gustose. alcune profondamente ironiche, altre affascinanti e intricate, molte incredibilmente fantasiose, tutte nel complesso interessanti, per un motivo o per un altro.
è una lettura che non posso fare a meno di consigliare, soprattutto ai palati più fini.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...