Pagine

sabato 27 novembre 2010

votum: falling dream

votum è il nome di una band prog metal polacca, questo è il primo pezzo da metafiction, concept album di cui consiglio vivamente l'ascolto.


non posso fare a meno di rapportare alcune frasi di questo pezzo a quello che sto vivendo adesso, anche se so benissimo che parla di tutt'altro.
di seguito il testo:

venerdì 26 novembre 2010

favole per bimbi

il 21 settembre 2010 è stata inserita nell'ordine del giorno della camera, da parte dell'on. borghesi (italia dei valori), la proposta “di prevedere la soppressione immediata di ogni forma di assegno vitalizio per i deputati in carica e per quelli cessati dal mandato parlamentare”. questo permetterebbe di risparmiare intorno ai 150 milioni di euro l'anno.
ascoltate il discorso di borghesi (lo riporterò più sotto in caso il video non dovesse essere più disponibile):


beh, il risultato è stato ovviamente vergognoso, ed è il motivo per cui di tutto questo probabilmente non avete mai sentito parlare:

parlamentari presenti: 525
parlamentari votanti: 520
astenuti: 5 (1%)
hanno votato SI all’abolizione: 22 (4.2%)
hanno votato NO all’abolizione: 498 (94.9%)

i voti favorevoli sono provenuti solo ed unicamente dagli esponenti dell'italia dei valori.

ora: c'è da stupirsi? sì, ma del fatto che qualcuno abbia avanzato questa proposta, certamente non dei voti.

ecco, questo è un esempio che spero chiarisca il motivo per cui odio parlare di politica, odio i discorsi sulla politica, e mi urtano i nervi gli scazzi e le discussioni fra gente di un determinato credo politico e gente di un altro, i vari "comunista di qua, fascista di là", ma anche i discorsi più pacati: perché sono inutili e in quanto tali li trovo stupidi, perché quella gente che sta là su quelle poltrone, che sia sotto una bandiera o sotto un'altra, è fatta tutta della stessa sostanza: merda, e se c'è qualcuno che realmente prende sul serio il proprio lavoro, è una percentuale, evidentemente, a dir poco trascurabile.
la democrazia in italia è una favola per bambini, tanto quanto dio e babbo natale, e ad una certa età sarebbe il caso di piantarla di credere a certe stronzate.

di seguito riporto la trascrizione del video e dati sulla votazione, nel caso andassero persi.

fonti:
openparlamento (dati)
camera.it (atto)
non ho voglia, sono stufo (trascrizione)

mercoledì 24 novembre 2010

margherita hack, vi racconto l'astronomia

devo dire la verità, mi ero un po' rotta di conoscere questa donna, un'astrofisica, solo per le sue opinioni su berlusconi, la laicità dello stato, e altre cose non inerenti, ed è principalmente per questo che ho voluto leggere questo libro; secondariamente perché l'argomento, beh, mi interessa.
non sono rimasta granché soddisfatta da questa lettura. innanzitutto ho trovato la struttura del libro confusionaria, con tutti quei paragrafi in grigio che tolgono scorrevolezza al tutto e secondo me creano più confusione che altro.
bisogna dire che l'ultima volta che ho letto qualcosa sull'argomento l'autore era asimov, che con la parola, e con la scrittura come strumento, ha sicuramente più familiarità della hack, perciò di contro questo libro mi è risultato un po' più ostico. in alcuni punti ho trovato che fosse fin troppo divulgativo, mentre in altri non proprio adatto ad un lettore profano, mentre asimov da questo punto di vista riesce sempre a mantenere omogeneità.
d'altro canto ho apprezzato molto i momenti, seppur rari, in cui l'autrice fa riferimento alla sua personale esperienza: dev'esser bello aver vissuto in prima persona quella che ora è la storia di una scienza così affascinante!

martedì 23 novembre 2010

apre amazon.it ...che tempismo!

apre finalmente amazon.it! personalmente non vedevo l'ora, ho dato un'occhiata veloce e ho visto che si possono trovare diverse cose che volevo ma non avevo idea di dove recuperare, tutte ad un prezzo ottimo! inoltre in questo periodo, sopra ai 19 euro di spesa, la spedizione è gratuita.
il problema è un altro: ma proprio ora che non ho un soldo dovevano decidersi ad aprirlo?

mercoledì 17 novembre 2010

10 cose che amo


la mia amica fortuna mi ha taggata nel suo splendido blog, perciò ecco qui la mia lista :)
in rigoroso ordine sparso:

martedì 2 novembre 2010

burro cacao 3

dopo anni rieccomi con una porcheriòla. le mie labbra screpolatissime iniziavano ad avere disperatamente bisogno di un burro cacao, inoltre recentemente avevo fatto un ordine su aroma-zone, e c'erano un po' di cose che non vedevo l'ora di usare, quindi mi sono data da fare.

riporto la "ricetta" così ho modo di ritrovarla se mi andasse di rifarla, visto che la versione cartacea non durerà più di una settimana! :P
ho usato:
(purtroppo non ho una bilancia affidabile, nè tantomeno di precisione, quindi per le quantità devo affidarmi ad altri canoni. i burri di cacao e karitè che ho sono confezionati in "pezzettini" più o meno delle dimensioni della classica "noce di burro" che si usa in cucina. per le altre cose ho usato i cucchiaini che si trovano in questa pagina, sempre di aroma-zone)
1 noce di burro di cacao
1 noce (un po' più piccola) di burro di karitè
2 "tad" (ca. 2.4 ml) olio di ricino
2 "dash" (ca. 1ml) vit. E di aroma-zone (50% tocoferolo, 50% non mi ricordo cosa di soia -.-)
3 gocce (sono goccine solide) cera d'api
3 "smidgen" di pigmento MAC brash & bold
3 gocce olio essenziale di arancio dolce

devo dire che non mi dispiace affatto com'è venuto, con l'aggiunta del pigmento tinge anche leggermente le labbra, dando un colorito vivo e sano; comunque la prossima volta vorrei riuscire a farlo un pochino più "corposo".

il burro cacao vero e proprio l'ho fatto in stick, solo che non è venuto particolarmente... fotogenico, quindi ho preferito immortalare l'"avanzino".

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...