Pagine

martedì 25 marzo 2008

le ricerche assurde

ok, è troppo tempo che rimando la pubblicazione di questo post!
uno dei pregi dell'avere un blog pubblico è che la gente ci può arrivare sia perché conosce te, qualche tuo amico, qualche amico di amico, ecc... oppure perché fa delle semplici ricerche su google & affini. una delle poche cose belle dei blog di msn è che ciacciando fra le statistiche puoi vedere le ricerche con cui la gente arriva sul tuo blog... e vale la pena farci caso!

ad esempio ci sono i pervertiti:
spaces live foto nude
nuda spaces
nuda hotmail (hotmail? no dico... che cacchio di ricerca è?)
e vabbe', che ci vuoi fare? parli di un libro di desmond morris e questo è quello che inevitabilmente succede! io più che altro mi chiedo con quale gusto perverso questi cliccano sul link che porta al mio blog quando leggono a chiare lettere "la scimmia nuda" frai risultati di google! o.o

tanto per restare più o meno in tema, i rapporti turbolenti col vicinato:
vicina di casa troia
quella troia della vicina
LA MIA VICINA DI CASA è UNA TROIA

che vi devo dire... vi capisco! e ringrazio il cielo di essere tornata a firenze... anche se come vicini di casa adesso non ho più troie ma bucaioli! (dopo questa affermazione voglio vedere cosa inizierà ad arrivare...)

comunque è gettonatissimo anche il più semplice e conciso:
quella troia

poi ci sono quelli che come me hanno qualche problema col cibo e con le diete:
DIETE KILLER (massì, andiamo sul leggero...)
la frutta fa male (non potrei essere più d'accordo!)
dieta del cazzo
(ovvero la mia... vedi che gùgol ci azzecca!)
i kiwi non fa frutti (questa proprio non riesco a capirla...)
(e a proposito di diete... la mia è diventata qualcosa di meraviglioso, che presto o io o jack - o tutti e due - condivideremo col mondo!)

c'è anche tutto un gruppo di persone che si sono perse e cercano di trovare sé stesse o soluzioni ai propri problemi... su google:
non riesco a guardarmi allo specchio (prova ad accendere la luce... a volte funziona! altrimenti un paio di occhiali, uno specchio più grande...)
non mi capisco più
(figurati io)
non ti capisco più
(...a me???)
non capisco più niente

non capisco nulla
(se sei lo stesso di prima... come dire... m'era parso!)
no, dico... cercate la soluzione su un blog pieno di parolacce che si chiama "cianfrusaglie"? state messi peggio di me, cocchi, parliamone...

ma ancora:
BLOG: NON TI CAPISCO PIU' (ma in un dialogo fra te e il tuo blog... io che c'entro?)
interventi spaces non so piu cosa fare (figurati io)
mi manca il potassio (anche a me... da quando mi ha lasciata la mia vita non è più la stessa!)
mi spiano le telefonate (giuro che non sono stata io!)
ma che ne so (e se non lo sai te...)
m'importa una sega
non m'importa una sega (sai che ti dico... frega un cazzo anche a me!)
cazzatelle (questo è gettonatissimo!)

ma poi si va direttamente sul surreale:
posta elettronica di vittorio feltri (ripeto... ma in "cianfrusaglie" speri di trovarla? ... beh, oddio...)
recenzione,io robot isac asimov (questa meritava di essere menzionata per il fantasioso uso di... tutto! ortografia, punteggiatura, "isac"... geniale! ovvio che poi non arrivi su un sito serio!)
collegamento froid e arte (idem con patate! "froid"... ma lol!!! ma da quale 'mbuto culturale siete usciti?)
buon natale anche se hai sputato in faccia a me (ma chi... io??)
rimettiti amò (grazie, tesò!)
vomitato capodanno 2008 blog (no, non ho vomitato... e se lo avessi fatto non ne avrei parlato sul blog! ma che vi fumate a sti festini? invitatemi!)
burro di karitè and gatto (o.o ...vi prego... qualcuno me la spieghi questa!!! povero gatto...)
blog melodrammatici (ma lol! vuoi proprio farti del male, eh?)
bile windows live messenger (anche questa qualcuno me la deve spiegare, perché proprio non riesco a cogliere il collegamento tra la bile e wlm)
Amo il giardino (mi fa piacere! io invece non ce l'ho, però se ti interessa se ce lo avessi lo amerei!)
piropiro (A TE TI AMO, ti prego, PALESATI, SEI UN GENIO! ...SPOSAMI!)


poi c'è lo stalker, ma di questo parlerò un'altra volta ;)

mercoledì 19 marzo 2008

erodoto, storie

ammetto di averci messo molto più del necessario a leggere questo libro (così come a recensirlo... ehm... qui è questione di voglia!), ma gli ultimi mesi sono stati pesanti, e non si tratta certo di un romanzetto, erodoto va seguito: se perdi il filo un attimo poi non capisci più niente... e io l'ho perso parecchie volte, il filo.
l'opera si propone di raccontare l'epico scontro tra l'asia e la grecia, per fare in modo che non venga dimenticato, che non vengano dimenticati i fatti, le loro cause, le persone e le loro gesta, così come i popoli con i loro usi e tradizioni. a questi ultimi in particolare viene dedicata la prima parte delle "storie", che mano a mano si concentrano sempre di più sugli avvenimenti bellici dello scontro fra il ricco e potente impero persiano e le poleis greche.
erodoto cerca di esporre i fatti con obiettività, citandone spesso anche diverse versioni, e analizzando i motivi per cui gli paiono più o meno veritiere; tuttavia di quando in quando si lascia sfuggire qualche frase che ci riporta alla mente quali siano le sue origini! c'è da notare che erodoto non ama differenziare gli eventi dando ad alcuni più rilievo che altri, altro motivo per cui, pur essendo una lettura tutto sommato scorrevole, è necessario prestare molta attenzione a cosa si legge: l'autore infatti lascia spesso e volentieri al lettore il compito di analizzare e giudicare ciò che lui riporta.
piccolo commento personale fuori dalle righe: le parti in cui descrive la geografia di questo o quel posto sono veramente pallose! :P

martedì 18 marzo 2008

AMORE

 ...e in quale altro modo lo vuoi chiamare?
sta foto non è certo bella, ma neanche la fotoscioppo, mi piace così!

la mia bambina è la più bella, morbida e profumata del mondo

mercoledì 12 marzo 2008

claddagh



claddagh-fin


questo.

sono.

io.




questo che vi mostro è  qualcosa di molto personale, su cui ho lavorato per diversi giorni.
ho preso "in prestito" come simbolo per rappresentarmi l'anello claddagh, ma il significato dato ad ogni elemento è diverso da quello tradizionale di amicizia, lealtà e amore.

cercherò di spiegarlo a grandi linee, senza entrare nei dettagli.

io sono le mie mani. senza di esse non potrei vivere, sono il mio unico mezzo per esprimere me stessa, l'unico tramite che ho col mondo esterno.



io sono il mio cuore. il mio cuore è una cosa che credo nessuno possa capire, e che francamente non so come descrivere a parole. io sono fatta di puro amore, e di passione. è la parte più importante di me. qualcuno ha detto che sembra che le mani più che reggerlo lo stiano proteggendo: non è stato intenzionale, non consciamente, ma è molto vero.



io sono il mio orgoglio. l'ho rappresentato con la corona, non a caso sormontata da due leoni rampanti. il mio orgoglio è il motivo per cui il cuore è segnato da cicatrici: non mi faccio ferire facilmente, ma quando succede il segno rimane per sempre.

una curiosità: pare che per puro caso (? la mente gioca strani scherzi) sulla corona abbia in qualche modo rappresentato anche parte dello stemma della mia famiglia... che non credo di aver mai realmente visto!


mercoledì 5 marzo 2008

mi ci voleva...

...un po' di sana rabbia, che mi risvegliasse da questo torpore, che mi facesse sentire viva!
io sono viva!
io sono passione, odio, rabbia, amore, orgoglio e fantasia.
queste ultime tre cose spero di riuscire presto a metterle su carta... incredibilmente, come dal niente, sto tornando a disegnare.
...e forse anche col mio schifoso tratto realistico riesco comunque ad esprimere qualcosa, ad esternare piccoli pezzi del mio essere... e questo più di ogni altra cosa mi fa sentire viva.
le mie mani, il mio cuore, la mia corona di spine e di orgoglio.
nonostante tutto, nonostante tutte le botte, gli scossoni e le pugnalate, sono in piedi, e riesco a creare e sentirmi viva.
mi sono accorta che riesco sempre e comunque a rialzarmi, in un modo o nell'altro.
cosa, realmente, può buttarmi giù?

vita

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...