Pagine

mercoledì 28 febbraio 2007

nuovo guestbook

sto creando per questo blog un nuovo guestbook, su cui pssano finalmente scrivere anche coloro che non sono iscritti a livequalcosa.

ho notato che mlte persone arrivano qua in cerca di informazioni su alcuni degli argomenti che tratto, e mi piacerebbe avere qualche commento da parte loro, per sapere ad esempio se qui hanno trovato le finromazioni che cervano, o meno. :)

il link al nuovo guestbook sarà inserito nella pagina guestbook già esistente e nell'elenchino qui a destra. :)

martedì 27 febbraio 2007

cinzia corneli, l'asciugamano nello zaino

questo libro mi è stato regalato per natale, la scrittrice è perugina. si legge velocemente, perchè non è molto lungo.

si tratta del racconto dei ricordi, delle emozioni e dei sentimenti di una donna "sballottata" da un'amore sfortunato all'altro. è un libro pieno di emozioni, non c'è, secondo me, una vera e propria linearità nel racconto... com'è giusto che sia, in questo caso.

però secondo me ha una grossa pecca questo libro: la grammatica! io sono puntigliosa su queste cose, e gli errori di grammatica (di grammatica, non di stampa!) mi danno molto fastidio. l'unica è sperare che fossero voluti!

domenica 25 febbraio 2007

neil gaiman, r* american gods

più che un romanzo è un viaggio fantastico, su una macchina scassata, ogni volta diversa, insieme ad un omore grande e grosso che fa giochi di prestigio con le monete, e... ad un dio.

come in altri suoi lavori neil gaiman parte dal presupposto che gli dèi, tutti gli dèi di qualsiasi pantheon, e le creature appartenenti a diverse tradizioni, siano esistiti e continuino ad esistere... sempre a patto che qualcuno creda in loro.

non voglio svelare altro della stupenda trama, perchè secondo me questo è un libro che va letto. vale veramente la pena!

come tutti i lavori che conosco di gaiman, questa non è una storiella fantasiosa buona per distrarsi, ma ti lascia qualcosa... per quel che mi riguarda si tratta di qualcosa di vago ed indefinito, una specie di nostalgia... non so come spiegarlo, ma il mondo di neil gaiman, per quanto sia identico a quello reale, soprattutto nei lati più negativi, lascia comunque spazio al sogno e alla fantasia. voi non preferireste vivere in un mondo in cui la vecchina petulante seduta in autobus potrebbe essere, senza che voi lo sospettiate, un'antichissima divinità?

forse in realtà questi libri mi piacciono perchè ho un disperato bisogno di credere in qualcosa...

 

(r* = rilettura)

mercoledì 21 febbraio 2007

ghassoul 2 + angeli 2

cominciamo col ghassoul... sono un po' delusina. mi sa che l'impresisone di "capelli puliti più a lungo" (sembro uscita dal televisore?) avuta al primo lavaggio è stata un puro caso, perchè la cosa non si è ripetuta. inoltre ho visto che non va d'accordissimo con la mia cute grassa... strano, no? è che mi sa che mi rimane un po' una polverina finissima e invisibile... boh! tra questo e la farina di ceci, come resa su cute e capelli, meglio la farina... per il resto meglio lo shampoo, per ora.

però lo ricompro, perchè per le maschere è ottimo!

 

 

quanto ad "angeli a fior di pelle" fatta in casa... la piccola quantità che avevo messo in uno scatolino per tenerla in bagno dopo pochissimi giorni aveva già fatto la muffa :/ perciò ho preso quella che avevo in freezer, l'ho scongelata,  l'ho mescolata con altro gel d'aloe e altro tonico in modo da renderla meno secca, e ci ho aggiunto anche diverse goccie di tea tree, sperando che faccia un po' da conservante... per ora sta funzionando. ah, e anche l'aver "allungato" ulteriormente la pappetta è stata una mossa saggia, perchè adesso si spappola bene come "angeli" vera. per ora non mi sembra malaccio, anche se queli granelli grossi di mandorla danno un po' noia... ma a parte quelli non c'è niente che scrubbi, quindi ben vengano... mmmh... e se ci aggiunessi un po' di farina di riso? appena torno a perugia ci provo! :D

 

 

dan brown, la verità del ghiaccio

un romanzetto veloce, in puro stile dan brown. niente di che, ma una lettura piacevole, anche se lo stucchevole idillio tra l'eroina figa e l'eroino (?) figo ha anche un po' stufato. il codice da vinci è più divertente, secondo me.

mario giordano, attenti ai buoni. truffe e bugie nascoste dietro la solidarietà

carino. fa un po' spavento, perchè finisci a leggerlo e ti chiedi "a questo punto di chi mi posso fidare?". giordano riporta episodi, fatti e dati agghiaccianti sulla "beneficienza" (le virgolette sono d'obbligo), in italia e fuori. certo, l'esposizione è un p' piena di fronzoli, d'altronde chi scrive è per sempre un giornalista, ma il succo c'è, eccome.

jean markale, il mistero dei druidi

sono rimasta piuttosto delusa da questo libro. mi aspettavo un libro sul druidismo e mi sono ritrovata un libro su chartre, intesa sia come cattedrale che come città, e sulle madonne nere. per carità, interessantissimo... ma non era quello che volevo leggere.

cacchio, jean markale mi ha delusa! anche se magari non è stato lui a dare quel titolo al libro... francamente lo spero.

isaac asimov, neanche gli dei

cacchio, è l'ennesima volta che inizio a scrivere qualcosa su sto libro e per un motivo o per un altro finisce che devo ricominciare da capo! mi sono rotta! perciò la faccio breve: è un libro di asimov ed è un capolavoro. la parte centrale è quella che mi è piaciuta di più. stop!

giovedì 15 febbraio 2007

etsy!

dopo aver tentennato per tanto tempo alla fine ho deciso di aprire anch'io un negozietto su etsy. per adesso c'è soltanto un ciondolo, ma, specialmente se le cose andranno bene, più avanti inserirò altri oggettini! :)
l'indirizzo è http://ilnidodellagazza.etsy.com ma lo potete trovare anche trai link qui a destra. :)

domenica 11 febbraio 2007

un po' (poco) di fattacci miei

sì, lo so, sono poco costante, soprattutto coi blog. però ogni tanto ritorno, no? :) volevo ringraziare chi negli ultimi tempi è passato di qui e ha lasciato un saluto. non vi ho risposto, ma vi ho letti ed ho apprezzato molto :)

il "trasloco" a perugia va a rilento, e ogni tanto mi tocca comunque fare 3 giorni qui, 3 giorni a firenze, 2 qui e via dicendo. inoltre odio questa casa con tutta me stessa, e non vedo l'ora di andare a stare da un'altra parte.

sto cercando di dimagrire un pochino... due anni fa ho smesso di fumare e da allora non ho mai smesso di ingrassare. ultimamente mi sono liberata di qualche chiletto, e adesso sono "solo" a quota "10 più di prima"... spero di riuscire a tornare me stessa, quest'anno tra l'acne e la ciccia ho passato dei periodi in cui non riuscivo proprio più a riconoscermi allo specchio! non è stato divertente, per niente. ma sto recuperando :)

il lavoro per ora è un argomento tabù.

 

una piccola anticipazione riguardo ai miei prossimi paciughi: datemi il tempo di comprare la soda caustica e presto inizierò a saponificare! ;)

olio come struccante + olio antismagliature? 'na specie... + "angeli a fior di pelle" fai da te!

(scritto qualche giorno fa)

oggi mi sono comprata l'olys carapelli. pare che per la pelle, soprattutto del corpo, sia ottimo... e rispetto a quelli più "da erboristeria" costa niente: meno di 3 euro ed è un boccione da un litro vedrò come mi ci trovo... ora sto facendo asciugare un boccino di plastica in cui ne metterò un po' da usare come struccante (qui non c'è spazio e non posso tenere tutto il boccione sul lavandino... non saprei proprio dove metterlo): l'olio, uno olio qualsiasi, meglio se per uso alimentare, è ottimo ed economico come struccante: porta via tutto, è ecologico e normalmente non contiene schifezze, inoltre non secca la pelle e la lascia idratata. l'unico accorgimento da prendere è quello di lavarlo via bene, dopo, con un sapone delicato (aleppo, o un qualsiasi sapone naturale, meglio se fatto in casa - no lush) o con un detergente delicato (spesso sono ottimi anche quelli intimi!!!).

ieri mi sono fatta un olietto... teoricamente per le smagliture, in pratica è un pastrocchino indecente per smaltire un po' di olii di cui mi è rimasto poco: in pratica ho fato 1 parte di olio di mandorle, 1 di olio di semi di lino, uno zinzino ino ino di olio di makassar fitocose e ci ho aggiunto 2 gocce di oe di limone e due di rosmarino. il tutto non arriva a riempire un boccettino da 50 ml
ho bisogno di altri oe!!!

 

ho anche provato a farmi "angeli a fior di pelle", un deteregente / scrub molto delicato di lush a casa, seguendo bene o male la ricetta di saicosatispalmi: ho preso una manciata di mandorle e... sì, sono pazza, me le sono sbucciate da sola le ho tritate... ho cercato di far venire fuori una granulometria media, tipo appunto angeli, ma non è venuta fuori bene... cioè sono venuti pezzettini minuscoli tipo farina e pezzetti un po' più grandi ma forse un po' troppo... ma non una via di mezzo! questa specie di farina quindi l'ho mischiata con una cucchiaino pienotto di ghassoul, e poi ho "compattato" il tutto con del gel d'aloe e qualche goccia di tonico alla propoli fitocose. è venuto un panetto abbastanza solido... ne ho preso un pochino (due cucchiaini rasi) e l'ho messo in uno scatolino da tenere in bagno, il resto è in un contenitore in freezer, perché alla fine è venuto più del previsto e non voglio che vada a male prima che riesca a finirlo

non riesco a capire se mi piace o no!
le mandorle sono effettivamente tritate male, ma non sono proprio riuscita a fare di meglio... per il resto mi sa che l'ho fatto un po' troppo asciutto: per fare la pappetta come si fa con angeli ci vuole un po' di più che con angeli vero e proprio, il mio rimane tutto più compatto, non si scioglie altrettanto facilmente... però nonostante tutto quando l'ho lavato via dalla faccia ho sentito la pelle liscia, mi son quasi stupita... vedrò, tanto ne ho fatto un monte

l'unico difetto di sta cosa è che mi vien voglia di mangiarla!

 

detergenza alternativa: ghassoul o rhassoul

(scritto qualche giorno fa)

il "ghassoul", o "rhassoul", è un'argilla marocchina, prende il nome da un verbo che in arabo significa "lavare": ha infatti proprietà sgrassanti, oltre che addolcenti, che la rendono perfetta per la detersione della pelle e... dei capelli!

da tempo mi incuriosiva, e un po' di settimane fa l'ho trovata, neanche troppo per caso, in un negozio.
l'ho provata come maschera per il viso e non mi è dispiaciuta, ma ultimamente mi sono decisa a provarla anche sui capelli.
l'ho presa anche perché i miei capelli tendono ad ingrassarsi facilmente, e credo che questo tipo di lavaggio possa aiutare molto a mantenerli puliti per un po' più di tempo (già sperimentato, anche se non con l'argilla, l'anno scorso).
quello di oggi è il secondo lavaggio che faccio e i capelli sono ancora bagnati...però posso raccontarvi l'effetto che mi ha fatto l'altra volta!

tanto per iniziare ho comprato quella della tea, che è la stessa che potete trovare su saicosatispalmi: 350g x 4 euro
si presenta come una polvere fine, ne bastano 3 cucchiaini pienotti, tanto va solo sulle radici, e si fa amalgamare con acqua... io faccio così: ce ne faccio cadere un po' e aspetto che la assorba, poi ce ne faccio cadere un altro po' e aspetto, magari con un cucchiaino in tanto "scopro" i punti dove è rimasta asciutta e ci faccio cadere altra acqua, e quando è tutta bagnata amalgamo mescolando, fino a quando non ha una consistenza a metà fra lo yogurt e la nutella :P... così non vengono grumi. sembra lungo, detto così, ma in realtà è abbastanza veloce come procedimento.

una volta in doccia distribuisco questa fanghiglia sulle radici, ovviamente dopo aver bagnato abbondantemente i capelli; una volta coperta tutta la cute massaggio, e poi lascio lì, nel frattempo faccio altro: uno scrub, bagnoschiuma, olio, ecc, magari ogni tanto faccio cadere sulla testa qualche goccia d'acqua e rimassaggio di nuovo. quando ho finito di fare tutto, come ultima cosa sciacquo i capelli... la sensazione è un po' strana perché si sente che non è il pulito "da shampoo", i capelli non fanno "gnek gnek" sotto le dita... è una cosa un po' strana, ma molto positiva. ecco, forse l'unica "rogna" è che bisogna sciacquare più a lungo che con uno shampoo.

io poi non uso mai il phon, perciò lascio asciugare all'aria.

veniamo ai risultati: l'altra volta guardandomi coi capelli che stavano finendo di asciugare, ero rimasta molto contrariata: sembravano stoppa, erano opachi e non stavano in nessun modo, tanto che avevo deciso di abbandonare questo metodo di lavaggio.

e allora perché l'ho rifatto anche oggi?

perché l'altra volta dopo essermi guardata allo specchio uscii: pomeriggio e cena con amici, e quando tornai a casa tornai davanti allo specchio e vidi i miei capelli: lisci, lucidi, perfetti (rispetto al solito, non in generale... magari!), e anche per un altro motivo: come ho detto ho i capelli piuttosto grassini, e mi tocca lavarli spesso. la famosa "altra volta" era domenica scorsa... oggi è giovedì. da domenica a giovedì non ho avuto bisogno di lavarli! o meglio: se ieri fossi dovuta uscire li avrei lavati perché non erano proprio pulitissimi, ma erano "da lavare" soltanto oggi... e per me è quasi un miracolo!

a giro non ne ho letto recensioni particolarmente entusiastiche, ma io per ora mi ritengo soddisfatta!
se poi dovessi cambiare idea non mancherò di farvelo sapere!

 

i pecoroni

certo che gli italiani non riescono a fare bella figura neanche in un supermercato. ieri sono andata alla conad qua vicino, e tra le altre cose volevo prendere il mio yogurt. io non vado matta per lo yogurt, me ne piace soltanto uno: lo yomo al caffè. mi dirigo verso lo scaffale degli yogurt e noto una voragine al posto degli yomo. non ce n'era neache uno, a qualsiasi gusto. poco sotto scorgo un cartellino che recita: OFFERTA! YOMO 0.86€. accanto, e sottolineo accanto, che vuol dire non "un po' più in là", ma proprio "lì appiccicati" c'erano gli yogurt vipiteno (tra l'altro ottimi) allo stesso identico prezzo, solo che non c'era scritto "OFFERTA!" sotto, perciò erano rimasti tutti lì. insomma, per l'assoluta stupidità di chi è passato di lì e ha letto offerta, sono rimasta senza il mio yogurt. sì, si tratta di stupidità, perchè trovo improbabile che fossero tutti estimatori degli yogurt yomo, altrimenti quello scaffale sarebbe sempre vuoto, no? no, era solo gente che voleva camprare lo yogurt, uno yogurt qualsiasi, solo che invece di guardare i prezzi ha guardato solo la scritta "OFFERTA!". i signori della conad ci avrebbero potuto mettere il prezzo normale, avrebbero stravenduto ugualmente. complimenti! :(

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...