Pagine

giovedì 13 dicembre 2007

scrub corpo 3

ultimamente non mi sento molto libera di parlare degli affari miei in questo spazio, perciò per enorme gioia del mio vasto pubblico, torno a parlare di... cacchiate!
come ad esempio un altro scrub!
stavolta è proprio la cosa più semplice di questo mondo.
un po' stufa di stare a complicarmi la vita ad ogni doccia, ho adottato una ricettina già conosciuta e usatissima da molti: sale + olio! non mi condisco esattamente come un'insalata... ma giusto perché nell'insalata il sale non ce lo metto, e uso l'olio di oliva!
mentre per lo scrub mi basta riempire un vasetto con un po' di sale fino e versarci un po' di olio (uso l'olys carapelli, ottimo per la pelle ed economico), il tanto per fare una pappetta semisolida. come scrub è ottimo, la pelle lì per lì rimane unta, ma se ci insapona dopo normalmente (senza esagerare) una volta asciutta, la pelle è semplicemente liscia e morbida!
enjoy :)

scrub corpo 1
scrub corpo 2

sabato 1 dicembre 2007

amo mio nonno

"...perciò la mattina guardati allo specchio e fatti un bel sorriso... e vai in culo al mondo!"

grazie nonno :) rimettiti presto!

lunedì 15 ottobre 2007

mi manchi!

mi manchi, mimma! se potessi ti farei stare a perugia con me! :(

dido3

venerdì 5 ottobre 2007

orrore e raccapriccio

stavo leggendo di questo fatto qua (fatto assurdo che ovviamente meriterebbe un post tutto a sé - ma ho sonno - e sul quale esprimo il mio parere rubando le parole a voltaire: non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere); quando mi è disgraziatamente caduto l'occhio su quello che è attualmente l'ultimo post nel blog dell'on. mastella. eccolo qua! ...che dire, secondo me si commenta da solo! Perplesso
...bbbbbrrbrrrbrrrrrrrividiiiiii...

martedì 25 settembre 2007

dove ho messo piede

quelli in rosso sono i paesi che ho visitato... ne ho di strada, ancora da fare! :(



create your own visited country map
or check our Venice travel guide

'til the last beat of my heart

adoro questa canzone perciò adesso ve la sorbite anche voi!
è semplicemente stupenda!



In the sharp gust of love
My memory stirred
When time wreathed a rose
A garland of shame
Its thorn my only delight
War torn, afraid to speak
We dare to breathe
Majestic
Imperial
A bridge of sighs
Solitude sails
In a wave of forgiveness
On angels' wings

Reach out your hands
Don't turn your back
Don't walk away
How in the world
Can I wish for this?
Never to be torn apart
Close to you
'Til the last beat
Of my heart

At the close of day
The sunset cloaks
These words in shadowplay
Here and now, long and loud
My heart cries out
And the naked bone of an echo says
Don't walk away

Reach out your hands
I'm just a step away
How in the world
Can I wish for this?
Never to be torn apart
Close to you
'Til the last beat
Of my heart

How in the world
Can I wish for this?
Never to be torn apart
'Til the last beat
'Til the last fleeting beat
Of my heart

Siouxsie & the Banshees

atheneum: un po' di pubblicità! :)

Incredibile ma vero, anche il mio panda preferito ha sentito l'irrefrenabile desiderio di aprire un blog tutto suo! :)
ecco qua, si chiama Atheneum e promette di essere molto interessante!
...e non lo dico solo perchè sono di parte ;)
l'ho aggiunto anche a destra nell'elenco dei blog :)

domenica 23 settembre 2007

cosa sai fare?

non voglio spiegare come mi sia venuta in mente questa cosa, il fatto è che se qualcuno mi chiedesse cosa so fare saprei benissimo cosa rispondergli.

naturalmente questo non sarebbe neanche un problema, se non fosse che tutte le cose che so fare sono assolutamente inutili. o futili, che dir si voglia.
le domande esistenziali che scaturiscono da questa osservazione mi portano a pensare che forse esiste veramente un dio.

il caso non può avere un così fine senso dell'umorismo!

domenica 16 settembre 2007

arthur conan doyle, raccolta di libri di sherlock holmes

lo ammetto, prima di quest'estate non avevo mai letto libri di arthur conan doyle! un po' mi vergogno, ma d'altronde non amo leggere romanzi, a meno che non si tratti di qualcosa di molto particolare (tipo il mio amato gaiman). non che i romanzi non piacciano solo... non mi va di leggerli. quest'estate non avevo libri da portarmi dietro a parte le storie di erodoto, che però come lettura in spiaggia mi è parsa un tantinello pesante... anche viste le dimensioni del libro, tutt'altro che tascabile, che ovviamente in borsa non entrava. però non avevo altro, quindi il primo giorno di mare, prima di fiondarmi in spiaggia, ho fatto un salto in un'edicola, nella speranza di trovare qualcosa da leggere. di fumetti non c'era molto, i vari romanzi gialli e non gialli e nonsoché di qualche autore che vende millemila libri l'anno e altrettanti ne scrive non mi attiravano per niente, e ad ogni modo non volevo rassegnarmi ai vari "harmony" del caso, così quando mi sono ritrovata davanti il volumotto con 5 libri di conan doyle, non mi è parsa una cattiva idea, in mancanza di altro, di leggere le avventure di un personaggio tanto affascinante.
ovviamente il volumotto è più grosso di quello di erodoto, ed è finita che i libri anziché in spiaggia li ho sempre letti a casa.
ma veniamo ai libri stessi! che dire, mi piacciono! mi piace il modo in cui sono scritti, mi piace la caratterizzazione di sherlock holmes, anche se è un peccato che la stessa attenzione non venga data ad altri personaggi.  allo stesso modo dei romanzi sono belli anche i racconti de "le avventure di sherlock holmes", a quali non manca, secondo me, assolutamente niente rispetto ai romanzi.

lunedì 3 settembre 2007

voglio un nuovo monitor!

deve essere grande ma non troppo, diciamo intorno ai 19", lcd (purtroppo), ma soprattutto avere un'alta risoluzione, un pixel pitch basso, e buoni valori di luminosità e contrasto.
e costare possibilmente meno di 300 euro.
esisterà, senza incappare in ciofecone di marche sconosciute?

lunedì 27 agosto 2007

buntino!

ok, sono riuscita installare kubuntu! a dire il vero non è la prima volta, ma con la sfiga che ho con questo sistema operativo di solito a malapena faccio in tempo ad usarlo "per un po'", che poi succede qualcosa e devo reinstallare, o semplicemente non lo posso usare.
premesso che sono niubbissima, e che finché non cambio monitor mi risulterà tutto sempre poco leggibile, ho ancora un bel po' di problemini da risolvere. voglio fare un piccolo elenco, così mi ci metto più d'impegno:
1) installare i driver della scheda video, cosa che non ho ancora fatto per pura e semplice pigrizia.
2) trovare il modo di rimpicciolire i font nelle finestre... anche se li rimpicciolisco nelle impostazioni di sistema, nelle finestre dei programmi poi sono sempre giganteschi!
3) capire dov'è che aggiungo o tolgo i programmi che partono all'avvio, o perlomeno come si fa dal terminale.
4) riuscire a fare partire anche windows dal grub, che mi sono rotta di farlo dal bios.
5) in generale, capire che ordine dà il grub ai vari hard disk, e secondo quale principio.
6) trovare altri problemi da risolvere, altrimenti non imparerò ma ad usarlo, questo benedetto arnese!

crying freeman vol. 1 kazuo koike & ryoichi ikegami, crying freeman vol. 1

un manga. normalmente non ne leggo perché non mi piacciono per niente, ma ogni tanto mi capita di discutere con qualche appassionato che cerca di farmi cambiare idea, come in questo caso. a prima vista i disegni non mi sembravano male, molto meno "jappi" del solito, per i miei gusti direi quasi accettabili... poi ho iniziato a leggerlo. mi sbagliavo. sono jappi jappi jappi, spesso si vede che il disegnatore si è servito di foto... troppo spesso a mio parere: passi usarle per ambienti e cose particolari, ma per le anatomie...!
comunque sia, ai disegni posso anche passare sopra, come mi accade coi film di miyazaki, che considero dei capolavori per via delle loro storie. e infatti normalmente quando si tratta di "roba jappa" è sulle storie che mi concentro, cercando di ignorare i disegni, che proprio mi stomacano senza possibilità di scampo.
e che dire di crying freeman, sotto questo aspetto? boh! ho letto il primo volume, non tutto il fumetto, quindi non dovrei neanche azzardarmi a dare dei giudizi... però per adesso posso dire una cosa: non mi fa impazzire. mi sembra piuttosto melensa, come storia, ma mi fermo qui.
altra piccola nota: lo storytelling. mio dio, sembra di leggere un anime! non so spiegarlo per iscritto, ma tutti quegli "uh", "ah", "ngh"... ma dico io, che bisogno c'è di infilare dei suoni sulle espressioni facciali (tra l'altro spesso ridondanti)? forse perché altrimenti non si capiscono le espressioni? beh, basterebbe imparare a disegnarle... :P

domenica 5 agosto 2007

voglio la mia mimma :(

mi manca da morire la dido! ...e più in generale mi manca la presenza di un gatto in casa! stanotte ho sognato che sulla strada per andare al negozio trovavo un cucciolino randagio... ovviamente finiva che lo adottavo.
finché staremo in questa casa però il gatto (qualsiasi gatto) me lo posso anche scordare! detesto questo posto.
voglio la mia didoooo :(

lunedì 30 luglio 2007

spazio 1999

cosina piuttosto interessante, oltre che lodevole iniziativa di mamma rai: su youtube è possibile vedere per intero il primo episodio di spazio 1999 in italiano!
inoltre, sul sito della rai dovrebbe essere possibile vedere gli altri episodi (presumo via via che vengono messi in onda), oltre che puntate di altre serie (compreso il mio amatissimo lost) e tante altre cose, tra cui alcuni (non so se tutti) programmi di mamma rai, compreso arturo e il kiwi :D. dico dovrebbe, però, perchè francamente io non riesco a vedere un singolo video di quelli ospitati sul sito, né con firefox né con explorer. -__-

mercoledì 25 luglio 2007

E' ARRIVATA!

la mia bimba nuova è arrivata ieri, è bellissimaaa!!! sono troppo felice, è ancora meglio di quanto mi aspettassi!!! :)
grazie, babbo! :*

domenica 22 luglio 2007

lidia casini brogelli, le buchette del vino a firenze

delizioso libretto in cui l'autrice "incontra" una ad una queste buchette che ogni tanto si trovano nei muri dei palazzi del centro di firenze. personalmente ammetto di averle ignorate fino a quando non ho avuto fra le mani il libro! passano inosservate, e coi secoli spesso sono state tramutate in qualcosa d'altro (buche per le lettere, posti dove inserire i campanelli...), ma sono testimonianze della vita di firenze nei secoli passati: servivano infatti a collegare con l'esterno le cantine dei palazzi delle famiglie ricche ed erano della forma adatta a far passare un fiasco di vino. dietro ad ogni buchetta c'è la storia di una grande famiglia.
mi è piaciuto veramente molto, ed è bello che ci sia qualcuno che si impegna affinché cose come queste non vengano dimenticate, perciò ancora di più complimenti all'autrice!

sabato 21 luglio 2007

perfetto, complimenti!

non so cos'abbiano inventato stavolta, ma sono riusciti a rendere gli msn spaces ancora più lenti di prima! 
complimenti vivissimi a mamma microsoft, che tanto per cambiare, non ne fa una per il verso giusto!

ma c'è un modo, al di là del copia / incolla, per traferire i contenuti di un blog come questo su una piattaforma degna di questo nome, tipo ad esempio blogger?

giovedì 19 luglio 2007

dieta? su quale pianeta?

sì, che facevo l'altro giorno, parlavo di dieta e mi lamentavo perché non riesco a mangiare una mela?
ieri sono andata a trovare il babbo e tra le altre cose gli ho raccontato del negozietto favoloso di san benedetto dove ho preso le mie ultime preziosissime cioccolate, e a lui è venuta l'idea.

quello che ero riuscita a non prendere di chili nei giorni scorsi credo di averlo guadagnato tutto ieri sera nel momento in cui mi ha presentato una torta che ha preparato lì per lì apposta per me e i cui ingredienti sono: cioccolato, burro, zucchero e uova.
...potevo lasciarla lì?

sì.

...ma ovviamente non l'ho fatto! e me ne sono anche portata a casa un pezzetto che mi sta facendo da colazione! :P

ho un meraviglioso buzzino cioccolatoso e tondo e mi sento tanto ridicola a parlare di dieta... chissà perché!

mercoledì 18 luglio 2007

this town ain't big enough for the both of us

di questa canzone ho sempre conosciuto (ed apprezzato) soltanto la cover fatta da siouxsie and the banshees.
oggi ciacciando su youtube ne ho per caso trovato la versione originale, di un gruppo che non avevo mai sentito nominare, gli sparks.
beh, ho sentito queste ed altre canzoni e ho scoperto che sono semplicemente geniali! ma come mai sono così poco conosciuti?

comunque sia, ecco il video e il testo della canzone che dà il titolo a questo post ;)



Zoo time is she and you time
The mammals are your favourite type, and you want her tonight
Heartbeat, increasing heartbeat
You hear the thunder of stampeding rhinos, elephants and tacky tigers
This town ain't big enough for both of us
And it ain't me who's gonna leave

Flying domestic flying
And when the stewardess is near do not show any fear
Heartbeat increasing heartbeat
You are a khaki-coloured bombadier it's Hiroshima that you're nearing
This town ain't big enough for both of us
And it ain't me who's gonna leave

Daily, except for Sunday
You dawdle in to the cafe where you meet her each day
Heartbeat, increasing heartbeat
As twenty cannibals have hold of you, they need their protein just like you do
This town ain't big enough for both of us
And it ain't me who's gonna leave

Shower, another shower
You've got to look your best for her and be clean everywhere
Heartbeat, increasing heartbeat
The rain is pouring on the foreign town, the bullets cannot cut you down
This town ain't big enough for both of us
And it ain't me who's gonna leave

Census, the latest census
There'll be more girls who live in town though not enough to go round
Heartbeat, increasing heartbeat
You know that:
This town isn't big enough,
not big enough for both of us
This town isn't big enough,
not big enough for both of us
And I ain't gonna leave

lunedì 16 luglio 2007

ma quanto mi fa schifo la frutta!

2 anni fa ho smesso di fumare e quasi contemporaneamente ho iniziato ad uscire da una depressione che mi portavo avanti da troppo tempo. il risultato quasi automatico è che ho iniziato a lievitare, fino a quando un po' di mesi fa non mi sono resa conto di aver superato di ben 16 chili il mio peso abituale. fino a quel momento me ne ero fregata, ma quando ho iniziato a vedere la lancetta della bilancia (che poi è digitale e quindi senza lancetta) avvicinarsi sempre di più ai 70kg mi sono presa un bello spavento e per la prima volta in vita mia ho iniziato una dieta. in cosa consiste tale dieta: semplicemente nel mangiare meno schifezze possibili, poca roba per cena (di solito un'insalata con un pochino di tonno e di mais) e di più a pranzo, e nel regolarmi un po' con le calorie in modo da non sforare un limite che mi sono data pur non sapendo bene quale sia (diciamo vagamente intorno alle 1000kcal al giorno).
negli ultimi mesi sono riuscita a perdere 10 chili.
adesso mi vedo indubbiamente meglio, anche se le tette mi hanno abbandonata per sempre, ma c'è ancora qualche chiletto che vorrei mandare giù. negli ultimi giorni ho cenato a casa credo 2 o 3 sere soltanto, e ho passato quasi più tempo fuori casa che dentro, concedendomi ogni tanto qualche zuccherosissima caramella mentre ero al negozio; in tutto questo sono riuscita non so come a non riguadagnare neanche un chilo, solo qualche etto. ora però sono a firenze per qualche giorno e qui dovrei avere meno problemi a mangiare per bene.
adesso è pomeriggio. oggi sono partita alle 2 perciò ho pranzato prestino, e alle 4 avevo già fame. la cara mamma mi ha preso il risolat, me ne sono mangiata uno e mi sono sentita a posto. adesso mi è tornata fame. un altro risolat, oltre ad essere una colazione in meno per le prossime mattine, è anche non pochissime calorie in più, se si considera che ne ho già mangiato uno. ma io ho fame! per fare merenda in questa casa di leggero non c'è niente, a parte la frutta. c'è anche da dire che negli ultimi tempi ho avuto qualche leggerissimo disturbo che, pare, potrebbe essere causato da una carenza di potassio. ora a me non va tanto di imbottirmi di roba tipo polase, preferirei qualcosa di più naturale... insomma, ho fame e mi manca il potassio: decido di mangiarmi una mela.

io odio la frutta. mi devo proprio sforzare per mangiarla!
adesso, accanto a me, abbandonato su un piattino, c'è il quarto spicchio... non ce la posso fare! tra l'altro questa mela qua è anche più asprina del normale, ma come si fa? ha un sapore disgustoso la frutta!!! sa di... di... di vegetale!
ma non era meglio se mi mangiavo un cornetto? maledetta dieta!

la gitarella del caos games

ho la parte bassa della schiena completamente bruciata... dalle altre parti sono rossina, ma grazie ai solari fitocose (messi ieri a dura prova) non brucio. che giornata! ho passato non so quante ore in acqua, e devo dire che di rado mi sono divertita così tanto in una piscina! è stata una giornata stancante, ma non ho fatto altro che ridere tutto il tempo... la cosa che mi stupisce è che con tutta la naturalezza di questo mondo e senza forzarmi, ho fatto cose che fino a qualche anno fa non mi sarei mai sognata di fare! sto parlando di bischerate, intendiamoci: giocare a palla in acqua, prendere il sole e farmi fare foto sceme (forse ne manderò qualcuna alla mia psicologa: non la sento da tempo, ma penso che meriti di vederle); bischerate che però fino allo scorso anno non ero in grado di fare. ...insomma, era tanto tempo che non mi sentivo così viva! e non mi riferisco soltanto alla gitarella, ma in generale, da quando do una mano al negozio sto rifiorendo. è stancante e alcune volte veramente pesante, perchè certo non ci si può scegliere i clienti (sigh!), ma tutto lo sbattimento viene ampiamente ripagato! viene ripagato in divertimento, nel conoscere nuove persone e nell'affezionarcisi, e viene appunto ripagato con una crescita personale: lì sono obbligata a non essere timida, a smettere di farmi problemi e ad avere il coraggio, che so! di andare a giro con un fiorellone in testa! per tutta la vita mi sono tenuta lontana "dai riflettori", sono sempre stata in disparte, mi dava sicurezza... ma stavolta sono in scena per forza di cose, e devo adattarmi; e la cosa che più mi dà soddisfazione è che ci sto riuscendo. :)

franco battaglia, renato angelo ricci (a cura di vittorio feltri e renato brunetta), verdi fuori, rossi dentro

questo libricino mi ha lasciata più perplessa che altro. affronta diversi argomenti tipici dei verdi (ma diciamo pure degli ecologisti in generale) dal punto di vista scientifico; si parla cioè dei cambiamenti climatici, dei protocolli di kyoto, delle fonti energetiche, di elettrosmog, di  agricoltura biologica e coltivazioni transgeniche, del principio di precauzione, ecc.
ora, a scriverlo saranno stati anche signori scienziati, ma io qualche dubbio continuo ad averlo.  a sentir loro per adesso dovremmo affidarci tutti al nucleare (che strano), ma quando si tratta di affrontare il problema  delle scorie viene tutto liquidato con un paragrafetto che non spiega niente e lascia più dubbi che altro. e anche:  i prodotti dell'agricoltura biologica a sentir loro fanno più male che bene perchè, in pratica, conterrebbero, cito: "quantità abnormi di tossine naturali, sia perchè se le producono da sé, sia perchè eventuali malattie non sono trattate con metodi scientificamente codificati"; cosa che mi lascia alquanto perplessa, e non poco... ma a tal proposito chiedo lumi ad una cara amica che so che ogni tanto passa di qua ;)
mi è piaciuto (per modo di dire) invece il capitolo sul principio di precauzione.

martedì 10 luglio 2007

un po' di pubblicità

non so perchè non l'ho fatto fino ad ora, ma voglio fare un po' di pubblicità al negozio di una mia carissima amica, il CAOS GAMES di perugia!
è un negozio di giochi di carte collezionabili, giochi di ruolo, di miniature, in scatola e via dicendo!

qui c'è il blog con tutti gli appuntamenti, e invece questo è il forum, dove siete tutti invitati, anche se non siete di perugia, sempre che gli argomenti vi interessino! ;)

lunga vita al buzzydrago!!!



PS: se vedete male l'immagine (ad esempio con un orrido sfondo grigio) è perchè usate un browser pacco! :P passate a firefox! :D

domenica 8 luglio 2007

una bella giornata

boh, devo dirlo: ieri è stata veramente una giornata piacevole! mi piace quand'è il mio compleanno! mi piace perchè fondamentalmente sono una persona che ha bisogno di affetto, e in quel giorno ne ho a profusione!
ma ieri in particolare è stato proprio un bel compleanno! la mattina al mare, a fare il bagno nell'acqua pulita e godermi un po' di sole col mio amore ed un costume colorato, il pomeriggio in viaggio per perugia senza stare male come mi succede di solito, e più tardi un paio di fatterelli non proprio piacevolissimi non sono riusciti a rovinarmi la serata, passata con dei cari amici a imbottirsi di olive ascolane e cremini (e oban più tardi)! in tutto questo il sole splendeva, faceva caldo ma non da stare male, l'acqua di grottammare mi aveva lasciato i capelli più lucidi del solito, e per tutto il giorno ho camminato sentendomi più leggera!
ciliegina sulla torta (che per altro ieri sera era buonisssssima): stamani mi sono pesata e nonostante abbia la pancia un po' gonfia non ho neanche preso un chilo, in poche parole: non mi si è neanche rovinata più di tanto la dieta!



...vabbe', lo ammetto, sarò infantile, ma mi piace anche da matti ricevere regali! :D e quelli che ho ricevuto fino ad ora li ho apprezzati tantissimo, perchè erano proprio fatti col cuore! :)

lunedì 25 giugno 2007

desmond morris, l'animale donna

in questo libro vengono esaminate, dalla testa ai piedi, le varie parti del corpo femminile... umano (con desmond morris è sempre bene specificare! :D). di ogni parte del corpo vengono esamnati vari aspetti, ad esempio perché esiste, perché è fatta in una certa maniera anziché in un altra, a cosa serve, come e cosa comunica, e come nelle varie epoche quella data parte del corpo femminile è stata trattata. come altri libri dello stesso autore, anche questo testo è interessante e allo stesso tempo divertente, ma soprattutto apre nuovi punti di vista, aiuta cioè a considerare cose sulle quali normalmente non ci poniamo troppe domande, in maniera del tutto diversa.
c'è bisogno che vi dica che mi è piaciuto un casino? :)

venerdì 8 giugno 2007

maria s. de salvia baldini, dizionario di bellezza

un bellissimo e interessante libricino. è un vero e proprio, seppure conciso, dizionario per molti termini riguardanti la cosmesi, ma più che altro mi è piaciuto moltissimo perché parla spesso delle abitudini cosmetiche e dei dei gusti nelle varie epoche passate, insomma è molto curato anche dal punto di vista storico.
per il resto, contrariamente ai libri che ho letto fino ad ora, non si limita alla cosmesi naturale ma tratta della cosmesi in generale, senza però dare giudizi, ad esempio, sull'uso di alcuni ingredienti che io personalmente evito come la peste!

giovedì 31 maggio 2007

desmond morris, la scimmia nuda

bel libro, rivoluzionario per i suoi tempi, in quanto studia l'uomo dal punto di vista... zoologico. ogni tanto si sente un po' che è passato qualche decennio, ma sulle pizzolezze, direi. per il resto le tesi dell'autore sono attualissime. mi è piaciuto, anche se forse mi aspettavo qualcosaina di più... ma credo sia dovuto al fatto che ne ho sentito parlare per anni e anni prima di leggerlo, e chissà cosa mi aspettavo. comunque insisto, vale la pena!

venerdì 18 maggio 2007

Il nido della Gazza

tempo fa ho tolto da questo blog le foto dei miei lavori, per dedicare ad essi un blog completamente nuovo e diverso.

però, per chi non mi conoscesse o frequentasse questo blog da poco, vorrei mettere questo slideshow per mostrare un'altra importantissima parte della mia vita!


ci mette un po' di tempo a caricarsi perchè sono tante foto, ma basta un pochino di pazienza ;)


voglio ricordare che il blog con le mie creazioni si trova qui!

giovedì 3 maggio 2007

giulia penazzi, cosmetici naturali faidate

libricino ricchissimo di informazioni e di ricette. mi è parso leggermente più "tecnico" rispetto a quelli di mara bertona, anche se purtroppo è molto più sintetico. bisogna dire che ha un grande pregio: inizia con una descrizione di come è strutturata e come funziona la pelle! segue un capitolo che descrive i principali ingredienti usati per la cosmesi faidate e infine ci sono le ricette, che prendono gran parte del libro, e che sono comunque utili da leggere per conoscere meglio le funzioni di erbe, infusi ed oli essenziali.

insomma, senza nulla togliere a mara bertona, questo libricino mi è piaciuto molto e lo consiglio!

martedì 1 maggio 2007

mara bertona, gocce di bellezza

come libro è piuttosto simile al grande libro di aromaterapia e aromacosmesi, ma con una maggiore attenzione per quest'ultima. è più breve, e manca quella bellissima parte storica che è all'inizio dell'altro; nella prima parte vengono trattati vari argomenti, ad esempio tutto ciò che riguarda gli oli essenziali, le proprietà di vari oli base e ci sono molte ricette per ciprie, tonici, oli da massaggio per cellulite, e via dicendo. nella seconda parte del libro ci sono le descrizioni accurate di molti oli essenziali: potrà sembrare una ripetizione se si è letto l'altro libro, ma non è così, perché ad esempio ci sono le schede di diverse essenze che nell'altro non erano trattate. insomma, secondo me vale la pena di leggerli entrambi, anche se "gocce di bellezza" è forse un pochettino più frivolo. ;)

mercoledì 18 aprile 2007

qualche nuova

da qualche parte iniziano a darmi per dispersa, perciò colgo l'occasione per dire a chi è interessato (?) che se nei forum non mi faccio viva non è per chissà quale motivo, ma semplicemente perchè negli ultimi tempi sono un po' impegnata.
ho un progettino per la testa e ho voglia di realizzarlo al più presto (anche se ho paura che comunque dovrò aspettare almeno fino a dopo l'estate), ma di cui non mi va di parlare per pura e semplice scaramanzia. inoltre da qualche tempo passo le giornate a dare una mano nel negozio di un'amica, cosa che ovviamente porta via gran parte della giornata, e in alcuni forum ho una quantità tale di arretrati che solo per leggerli dovrei prendere un giorno libero!
mando un bacino a chi mi vuole bene! tornerò a farmi viva! :)

hisayasu nakagawa, introduzione alla cultura giapponese. saggio di antropologia reciproca

si tratta di un libro piccolo e di poche pagine, ma "denso" di contenuto. la lettura non è facilissima, proprio perchè in poche pagine sono concentrati concetti difficili da riassumere e che, secondo me, meriterebbero approfondimento. sarà anche per questo che, nonostante lo abbia trovato affascinante, mi è rimasto un po' poco di ciò che ho letto. sarebbe vello trovare una pubblicazione simile ma più articolata e approfondita!

martedì 10 aprile 2007

patrizia garzena, marina tadiello, il tuo sapone naturale

libricino fondamentale se si vuole iniziare a fare il sapone in casa, e anche se già lo si fa da tempo. fornisce dettagliate spiegazioni dei metodi di base, a freddo e a caldo, e anche di metodi più particolari e complessi, compresi quelli per creare saponi liquidi, più adatti a chi ha già una buona esperienza; contiene inoltre qualche ricetta - ne avrei preferite di più, descrizioni sugli ingredienti e su come usarli. il tutto è spiegato in maniera accurata ma semplice. insomma, mi è piaciuto molto, e sono contenta di averlo letto prima di provare a fare il sapone!

mercoledì 4 aprile 2007

mi sono innamorata...

è successo, era inevitabile.

voglio condividere i miei sentimenti, la forza della mia passione con voi tutti.

purtroppo però non per ognuno questo è motivo di gioia: stefano, qui accanto, soffre in silenzio. non dice niente, ma io so che non mi sopporta più e che mi vorrebbe più lontana possibile.

ma non mi interessa, sono troppo innamorata!

ecco, voglio rendervi partecipi! osservate il mio nuovo amore in tutto il suo splendore! lo volgio, lo bramo, lo desidero!

 

 

PS: se qualcuno volesse contribuire alla mia felicità, ogni donazione è più che benvenuta, affinchè io e il mio nuovo amore possiamo unirci!

domenica 1 aprile 2007

marco aurelio, pensieri (ta eis eauton)

Non so con che coraggio mi sia avvicinata a questa lettura, dal momento che con la filosofia ho smesso di avere rapporti subito dopo il liceo, ma era una cosa che volevo fare da tanto tempo. non mi va, non mi sento in diritto nè tantomeno in grado di fare commenti sulla filosofia di marco aurelio, e lo lascio fare a chi è più esperto; posso però dire che sono rimasta molto affascinata dalla personalità che viene fuori da questi scritti. bisogna tenere a mente che sono cose "a sè stesso" (eis eauton), anziché delle "aride" massime, e allora viene da chiedersi, leggendo: perchè marco aurelio ha sentito il bisogno di ricordare a sè stesso questa cosa? ed è come entrare nel suo intimo, sfiorare i pensieri e le paure di questo grande uomo. non so, sarò ingenua e sciocca oltre che ignorante, ma sono quasi orgogliosa di aver potuto fare questa esperienza!

giovedì 15 marzo 2007

99 eurocent di shopping compulsivo

io voglio pubblicamente ringraziare chi per primo ha avuto la geniale idea di creare un negozio "tutto a 1 euro". è un genio e lo amo per questo. questi negozietti sono una manna per il mio umore! perché? perché quando mi girano le palle mi permettono, anche se non ho una lira - anzi un euro - per farne due, di sfogarmi tramite gli acquisti! viva lo shopping compulsivo che non grava troppo sulle finanze!
ieri mio fratello tenta di sfondare una porta di casa nostra per puro divertimento, o forse perché è idiota, probabilmente per entrambe i motivi.
io esco inviperita all'inverosimile, e seppur con un ditino del piede destro rotto, mi dirigo verso il centro spedita come una mina per farmi passare l'incazzatura. sulla mia strada incappo in tre di questi negozini... in uno è tutto ad un 1 euro, e negli altri due tutto a 99 cent.
sono tornata a casa con un sacchettata di roba indecente, e il grosso veniva da quei 3 negozini e valeva in tutto circa 12 euro... più o meno la metà di quello che ho speso nei due negozi normali in cui avevo deciso di passare, per prendere 4 misere cosucce che nel sacchetto creavano ben poco ingombro, e che costavano una sassata l'una (dovevo prendere un regalino per un compleanno ed alcuni materiali per i miei lavoretti).
ad ogni modo la spesa mi ha dato una gran soddisfazione. non mi ha fatto passare l'incazzatura, ma l'ha molto alleviata.
tra le altre cose mi sono comprata una decina di mollette colorate a fiorellino tutte glitterose... certo che basta poco per farmi felice!

quindi, in sostanza, grazie creatore dei negozietti "tutto a 1 euro!" ti devo il mio umore-post-shopping-compulsivo!

sabato 10 marzo 2007

neil gaiman, anansi boys

sapevo di questo libro che era una specie di seguito di american gods. in realtà c'entra pochino. un solo personaggio si ripresenta (anansi, appunto), e... e basta praticamente. il racconto ha toni completamente diversi: non c'è nessuna tempesta in arrivo, il protagonista non è tenebroso, ma imbranato e pure un po' sfigatello, e la trama è molto divertente! non mi azzarderei a dire che si tratta di un libro comico, perchè non mancano momenti di tensione, è però decisamente più leggero e scanzonato rispetto ad american gods. la storia si potrebbe dire che in qualche modo è una "storia di anansi", proprio come quelle della tradizione africana... non voglio dire altro per non rovinare la lettura a nessuno... è bella e orignale, ma comincio a dubitare che neil gaiman possa stupirci con qualcosa di banale e scontato... meglio così, no ? :)

giovedì 1 marzo 2007

auto a idrogeno e distributori - petizione

da anni e anni ormai esistono le auto a idrogeno, probabilmente lo sapete. e probabilmente sapete anche che se non vengono vendute è solo ed unicamente per fare gli interessi dei signori del petrolio... a me questa cosa ha sempre fatto imbestialire.

per questo motivo ho firmato immediatamente questa petizione, ed invito chiunque passi di qui a fare altrettanto: è forse l'unico modo per far sì che qualcosa si muova e si faccia finalmente qualche passo avanti.

si tratta di una petizione per installare ad ogni stazione di servizio almeno un distributore di idrogeno e per iniziare a produrlo utilizzando energie rinnovabili.

in questo modo forse potranno iniziare a girare anche auto a idrogeno... e forse potrebbe finalmente venirmi voglia di prendere la patente ;)

maggiori informazioni in proposito possono essere trovate a questo indirizzo.

mi raccomando firmate e fate firmare ai vostri amici e parenti!!

mercoledì 28 febbraio 2007

nuovo guestbook

sto creando per questo blog un nuovo guestbook, su cui pssano finalmente scrivere anche coloro che non sono iscritti a livequalcosa.

ho notato che mlte persone arrivano qua in cerca di informazioni su alcuni degli argomenti che tratto, e mi piacerebbe avere qualche commento da parte loro, per sapere ad esempio se qui hanno trovato le finromazioni che cervano, o meno. :)

il link al nuovo guestbook sarà inserito nella pagina guestbook già esistente e nell'elenchino qui a destra. :)

martedì 27 febbraio 2007

cinzia corneli, l'asciugamano nello zaino

questo libro mi è stato regalato per natale, la scrittrice è perugina. si legge velocemente, perchè non è molto lungo.

si tratta del racconto dei ricordi, delle emozioni e dei sentimenti di una donna "sballottata" da un'amore sfortunato all'altro. è un libro pieno di emozioni, non c'è, secondo me, una vera e propria linearità nel racconto... com'è giusto che sia, in questo caso.

però secondo me ha una grossa pecca questo libro: la grammatica! io sono puntigliosa su queste cose, e gli errori di grammatica (di grammatica, non di stampa!) mi danno molto fastidio. l'unica è sperare che fossero voluti!

domenica 25 febbraio 2007

neil gaiman, r* american gods

più che un romanzo è un viaggio fantastico, su una macchina scassata, ogni volta diversa, insieme ad un omore grande e grosso che fa giochi di prestigio con le monete, e... ad un dio.

come in altri suoi lavori neil gaiman parte dal presupposto che gli dèi, tutti gli dèi di qualsiasi pantheon, e le creature appartenenti a diverse tradizioni, siano esistiti e continuino ad esistere... sempre a patto che qualcuno creda in loro.

non voglio svelare altro della stupenda trama, perchè secondo me questo è un libro che va letto. vale veramente la pena!

come tutti i lavori che conosco di gaiman, questa non è una storiella fantasiosa buona per distrarsi, ma ti lascia qualcosa... per quel che mi riguarda si tratta di qualcosa di vago ed indefinito, una specie di nostalgia... non so come spiegarlo, ma il mondo di neil gaiman, per quanto sia identico a quello reale, soprattutto nei lati più negativi, lascia comunque spazio al sogno e alla fantasia. voi non preferireste vivere in un mondo in cui la vecchina petulante seduta in autobus potrebbe essere, senza che voi lo sospettiate, un'antichissima divinità?

forse in realtà questi libri mi piacciono perchè ho un disperato bisogno di credere in qualcosa...

 

(r* = rilettura)

mercoledì 21 febbraio 2007

ghassoul 2 + angeli 2

cominciamo col ghassoul... sono un po' delusina. mi sa che l'impresisone di "capelli puliti più a lungo" (sembro uscita dal televisore?) avuta al primo lavaggio è stata un puro caso, perchè la cosa non si è ripetuta. inoltre ho visto che non va d'accordissimo con la mia cute grassa... strano, no? è che mi sa che mi rimane un po' una polverina finissima e invisibile... boh! tra questo e la farina di ceci, come resa su cute e capelli, meglio la farina... per il resto meglio lo shampoo, per ora.

però lo ricompro, perchè per le maschere è ottimo!

 

 

quanto ad "angeli a fior di pelle" fatta in casa... la piccola quantità che avevo messo in uno scatolino per tenerla in bagno dopo pochissimi giorni aveva già fatto la muffa :/ perciò ho preso quella che avevo in freezer, l'ho scongelata,  l'ho mescolata con altro gel d'aloe e altro tonico in modo da renderla meno secca, e ci ho aggiunto anche diverse goccie di tea tree, sperando che faccia un po' da conservante... per ora sta funzionando. ah, e anche l'aver "allungato" ulteriormente la pappetta è stata una mossa saggia, perchè adesso si spappola bene come "angeli" vera. per ora non mi sembra malaccio, anche se queli granelli grossi di mandorla danno un po' noia... ma a parte quelli non c'è niente che scrubbi, quindi ben vengano... mmmh... e se ci aggiunessi un po' di farina di riso? appena torno a perugia ci provo! :D

 

 

dan brown, la verità del ghiaccio

un romanzetto veloce, in puro stile dan brown. niente di che, ma una lettura piacevole, anche se lo stucchevole idillio tra l'eroina figa e l'eroino (?) figo ha anche un po' stufato. il codice da vinci è più divertente, secondo me.

mario giordano, attenti ai buoni. truffe e bugie nascoste dietro la solidarietà

carino. fa un po' spavento, perchè finisci a leggerlo e ti chiedi "a questo punto di chi mi posso fidare?". giordano riporta episodi, fatti e dati agghiaccianti sulla "beneficienza" (le virgolette sono d'obbligo), in italia e fuori. certo, l'esposizione è un p' piena di fronzoli, d'altronde chi scrive è per sempre un giornalista, ma il succo c'è, eccome.

jean markale, il mistero dei druidi

sono rimasta piuttosto delusa da questo libro. mi aspettavo un libro sul druidismo e mi sono ritrovata un libro su chartre, intesa sia come cattedrale che come città, e sulle madonne nere. per carità, interessantissimo... ma non era quello che volevo leggere.

cacchio, jean markale mi ha delusa! anche se magari non è stato lui a dare quel titolo al libro... francamente lo spero.

isaac asimov, neanche gli dei

cacchio, è l'ennesima volta che inizio a scrivere qualcosa su sto libro e per un motivo o per un altro finisce che devo ricominciare da capo! mi sono rotta! perciò la faccio breve: è un libro di asimov ed è un capolavoro. la parte centrale è quella che mi è piaciuta di più. stop!

giovedì 15 febbraio 2007

etsy!

dopo aver tentennato per tanto tempo alla fine ho deciso di aprire anch'io un negozietto su etsy. per adesso c'è soltanto un ciondolo, ma, specialmente se le cose andranno bene, più avanti inserirò altri oggettini! :)
l'indirizzo è http://ilnidodellagazza.etsy.com ma lo potete trovare anche trai link qui a destra. :)

domenica 11 febbraio 2007

un po' (poco) di fattacci miei

sì, lo so, sono poco costante, soprattutto coi blog. però ogni tanto ritorno, no? :) volevo ringraziare chi negli ultimi tempi è passato di qui e ha lasciato un saluto. non vi ho risposto, ma vi ho letti ed ho apprezzato molto :)

il "trasloco" a perugia va a rilento, e ogni tanto mi tocca comunque fare 3 giorni qui, 3 giorni a firenze, 2 qui e via dicendo. inoltre odio questa casa con tutta me stessa, e non vedo l'ora di andare a stare da un'altra parte.

sto cercando di dimagrire un pochino... due anni fa ho smesso di fumare e da allora non ho mai smesso di ingrassare. ultimamente mi sono liberata di qualche chiletto, e adesso sono "solo" a quota "10 più di prima"... spero di riuscire a tornare me stessa, quest'anno tra l'acne e la ciccia ho passato dei periodi in cui non riuscivo proprio più a riconoscermi allo specchio! non è stato divertente, per niente. ma sto recuperando :)

il lavoro per ora è un argomento tabù.

 

una piccola anticipazione riguardo ai miei prossimi paciughi: datemi il tempo di comprare la soda caustica e presto inizierò a saponificare! ;)

olio come struccante + olio antismagliature? 'na specie... + "angeli a fior di pelle" fai da te!

(scritto qualche giorno fa)

oggi mi sono comprata l'olys carapelli. pare che per la pelle, soprattutto del corpo, sia ottimo... e rispetto a quelli più "da erboristeria" costa niente: meno di 3 euro ed è un boccione da un litro vedrò come mi ci trovo... ora sto facendo asciugare un boccino di plastica in cui ne metterò un po' da usare come struccante (qui non c'è spazio e non posso tenere tutto il boccione sul lavandino... non saprei proprio dove metterlo): l'olio, uno olio qualsiasi, meglio se per uso alimentare, è ottimo ed economico come struccante: porta via tutto, è ecologico e normalmente non contiene schifezze, inoltre non secca la pelle e la lascia idratata. l'unico accorgimento da prendere è quello di lavarlo via bene, dopo, con un sapone delicato (aleppo, o un qualsiasi sapone naturale, meglio se fatto in casa - no lush) o con un detergente delicato (spesso sono ottimi anche quelli intimi!!!).

ieri mi sono fatta un olietto... teoricamente per le smagliture, in pratica è un pastrocchino indecente per smaltire un po' di olii di cui mi è rimasto poco: in pratica ho fato 1 parte di olio di mandorle, 1 di olio di semi di lino, uno zinzino ino ino di olio di makassar fitocose e ci ho aggiunto 2 gocce di oe di limone e due di rosmarino. il tutto non arriva a riempire un boccettino da 50 ml
ho bisogno di altri oe!!!

 

ho anche provato a farmi "angeli a fior di pelle", un deteregente / scrub molto delicato di lush a casa, seguendo bene o male la ricetta di saicosatispalmi: ho preso una manciata di mandorle e... sì, sono pazza, me le sono sbucciate da sola le ho tritate... ho cercato di far venire fuori una granulometria media, tipo appunto angeli, ma non è venuta fuori bene... cioè sono venuti pezzettini minuscoli tipo farina e pezzetti un po' più grandi ma forse un po' troppo... ma non una via di mezzo! questa specie di farina quindi l'ho mischiata con una cucchiaino pienotto di ghassoul, e poi ho "compattato" il tutto con del gel d'aloe e qualche goccia di tonico alla propoli fitocose. è venuto un panetto abbastanza solido... ne ho preso un pochino (due cucchiaini rasi) e l'ho messo in uno scatolino da tenere in bagno, il resto è in un contenitore in freezer, perché alla fine è venuto più del previsto e non voglio che vada a male prima che riesca a finirlo

non riesco a capire se mi piace o no!
le mandorle sono effettivamente tritate male, ma non sono proprio riuscita a fare di meglio... per il resto mi sa che l'ho fatto un po' troppo asciutto: per fare la pappetta come si fa con angeli ci vuole un po' di più che con angeli vero e proprio, il mio rimane tutto più compatto, non si scioglie altrettanto facilmente... però nonostante tutto quando l'ho lavato via dalla faccia ho sentito la pelle liscia, mi son quasi stupita... vedrò, tanto ne ho fatto un monte

l'unico difetto di sta cosa è che mi vien voglia di mangiarla!

 

detergenza alternativa: ghassoul o rhassoul

(scritto qualche giorno fa)

il "ghassoul", o "rhassoul", è un'argilla marocchina, prende il nome da un verbo che in arabo significa "lavare": ha infatti proprietà sgrassanti, oltre che addolcenti, che la rendono perfetta per la detersione della pelle e... dei capelli!

da tempo mi incuriosiva, e un po' di settimane fa l'ho trovata, neanche troppo per caso, in un negozio.
l'ho provata come maschera per il viso e non mi è dispiaciuta, ma ultimamente mi sono decisa a provarla anche sui capelli.
l'ho presa anche perché i miei capelli tendono ad ingrassarsi facilmente, e credo che questo tipo di lavaggio possa aiutare molto a mantenerli puliti per un po' più di tempo (già sperimentato, anche se non con l'argilla, l'anno scorso).
quello di oggi è il secondo lavaggio che faccio e i capelli sono ancora bagnati...però posso raccontarvi l'effetto che mi ha fatto l'altra volta!

tanto per iniziare ho comprato quella della tea, che è la stessa che potete trovare su saicosatispalmi: 350g x 4 euro
si presenta come una polvere fine, ne bastano 3 cucchiaini pienotti, tanto va solo sulle radici, e si fa amalgamare con acqua... io faccio così: ce ne faccio cadere un po' e aspetto che la assorba, poi ce ne faccio cadere un altro po' e aspetto, magari con un cucchiaino in tanto "scopro" i punti dove è rimasta asciutta e ci faccio cadere altra acqua, e quando è tutta bagnata amalgamo mescolando, fino a quando non ha una consistenza a metà fra lo yogurt e la nutella :P... così non vengono grumi. sembra lungo, detto così, ma in realtà è abbastanza veloce come procedimento.

una volta in doccia distribuisco questa fanghiglia sulle radici, ovviamente dopo aver bagnato abbondantemente i capelli; una volta coperta tutta la cute massaggio, e poi lascio lì, nel frattempo faccio altro: uno scrub, bagnoschiuma, olio, ecc, magari ogni tanto faccio cadere sulla testa qualche goccia d'acqua e rimassaggio di nuovo. quando ho finito di fare tutto, come ultima cosa sciacquo i capelli... la sensazione è un po' strana perché si sente che non è il pulito "da shampoo", i capelli non fanno "gnek gnek" sotto le dita... è una cosa un po' strana, ma molto positiva. ecco, forse l'unica "rogna" è che bisogna sciacquare più a lungo che con uno shampoo.

io poi non uso mai il phon, perciò lascio asciugare all'aria.

veniamo ai risultati: l'altra volta guardandomi coi capelli che stavano finendo di asciugare, ero rimasta molto contrariata: sembravano stoppa, erano opachi e non stavano in nessun modo, tanto che avevo deciso di abbandonare questo metodo di lavaggio.

e allora perché l'ho rifatto anche oggi?

perché l'altra volta dopo essermi guardata allo specchio uscii: pomeriggio e cena con amici, e quando tornai a casa tornai davanti allo specchio e vidi i miei capelli: lisci, lucidi, perfetti (rispetto al solito, non in generale... magari!), e anche per un altro motivo: come ho detto ho i capelli piuttosto grassini, e mi tocca lavarli spesso. la famosa "altra volta" era domenica scorsa... oggi è giovedì. da domenica a giovedì non ho avuto bisogno di lavarli! o meglio: se ieri fossi dovuta uscire li avrei lavati perché non erano proprio pulitissimi, ma erano "da lavare" soltanto oggi... e per me è quasi un miracolo!

a giro non ne ho letto recensioni particolarmente entusiastiche, ma io per ora mi ritengo soddisfatta!
se poi dovessi cambiare idea non mancherò di farvelo sapere!

 

i pecoroni

certo che gli italiani non riescono a fare bella figura neanche in un supermercato. ieri sono andata alla conad qua vicino, e tra le altre cose volevo prendere il mio yogurt. io non vado matta per lo yogurt, me ne piace soltanto uno: lo yomo al caffè. mi dirigo verso lo scaffale degli yogurt e noto una voragine al posto degli yomo. non ce n'era neache uno, a qualsiasi gusto. poco sotto scorgo un cartellino che recita: OFFERTA! YOMO 0.86€. accanto, e sottolineo accanto, che vuol dire non "un po' più in là", ma proprio "lì appiccicati" c'erano gli yogurt vipiteno (tra l'altro ottimi) allo stesso identico prezzo, solo che non c'era scritto "OFFERTA!" sotto, perciò erano rimasti tutti lì. insomma, per l'assoluta stupidità di chi è passato di lì e ha letto offerta, sono rimasta senza il mio yogurt. sì, si tratta di stupidità, perchè trovo improbabile che fossero tutti estimatori degli yogurt yomo, altrimenti quello scaffale sarebbe sempre vuoto, no? no, era solo gente che voleva camprare lo yogurt, uno yogurt qualsiasi, solo che invece di guardare i prezzi ha guardato solo la scritta "OFFERTA!". i signori della conad ci avrebbero potuto mettere il prezzo normale, avrebbero stravenduto ugualmente. complimenti! :(

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...